Home Televisione Stasera in tv il film “Death race”

Stasera in tv il film “Death race”

Questa sera, alle ore 21:10, Rete  trasmetterà il film d’azione, del 2008, “Death race“. La pellicola, diretta da Paul W. S. Anderson, è interpretata da Jason Statham, Tyrese Gibson e Ian McShane. Prodotto dalla Universal Pictures, il lungometraggio è uscito nelle nostre sale nel novembre del 2008. Durata: 105 minuti.

Jensen Ames è un ex detenuto che vorrebbe rifarsi una vita con la moglie e la figlioletta nata dalla loro unione. Ma i tempi sono difficili e la gente, per scappare dai problemi finanziari della società, si rifugia nella pratica degli sport estremi. Quando, licenziato dal lavoro, James torna a casa, viene aggredito e narcotizzato. Al suo risveglio si ritrova con in mano un coltello al fianco della moglie ferita a morte. Innocente ma incapace di provarlo, viene trasferito in un carcere di massima sicurezza in mezzo all’oceano. In cambio della libertà gli viene proposto di correre sotto mentite spoglie una gara di automobili tecnicamente modificate e armate di mitraglie e lanciafiamme. Ma le auto della “death race” non sono le uniche cose truccate della gara…

“Death race” è un film d’azione che, per la prima volta nella storia del cinema dopo tanto tempo, non si limita all’inseguimento armato di adrenalina. Il regista Anderson dimostra di conoscere gli stilemi del genere e di renderli efficaci senza abusare di fragore, esplosioni e prestazioni acrobatiche. Non che manchi l’elemento “effetto speciale” ma nel film c’è di più: una buona conoscenza tecnica, utilizzata in modo saggio e una grande capacità di raccontare un inseguimento dando l’impressione di spettacolo piuttosto che di catastrofe. D’altra parte Anderson ha già dato buona prova di essere un conoscitore del genere “suspence” in “Alien vs Predator”. Ma “death race” fa di più: la pellicola si sforza di innovare l’assetto del film d’azione con i canoni tipici del prison movie. Ma non basta ancora: sottratto alla sua nuova vita un momento prima di iniziarla, il protagonista del film si trova a dover affrontare la sua bionda nemesi con un tocco di disagio psicologico che indaga a fondo nella sua persona.

Valentina Carapella