Rugby, ormai è deciso: Brunel sarà ct dell’Italia

La conferma arriva direttamente dal protagnista della vicenda: dopo il Mondiale, il nuovo ct della Nazionale italiana di rugby sarà il francese Jacques Bruinel.
Il tecnico francese ha confermato di aver ricevuto la proposta della Federazione italiana e di averla accettata. Il passaggio in azzurro si concretizzerà dopo la Coppa del Mondo di settembre, che si svolgerà in Nuova Zelanda.

Addio Mallett – Nonostante la Fir non ufficializzi l’arrivo di Brunel, precisando in una nota che “ogni decisione in merito alla conduzione tecnica della Nazionale verrà assunta solamente nei prossimi mesi”, si sa da tempo che il contratto di Nick Mallett, l’attuale ct, non verrà rinnovato.
Dopo il Sei Nazioni e il Mondiale, quindi, il cambio alla guida del XV azzurro: si ritorna alla scuola francese.

Le verità di Brunel – Il tecnico francese, attualmente alla guida del Perpignan, ha rivelato i contatti avuti con la Federazione italiana: “E’ da tempo che ho dei contatti con loro e dopo i Mondiali sarò il nuovo commissario tecnico dell’Italia. E’ una chance che devo sfruttare: ho 57 anni e non so se mi si ripresenterà un’occasione così importante”.

Quindi, ultimi impegni per il ct sudafricano prima del ritorno alla scuola francese: primo (e penultimo) obiettivo, per Mallett, niente cucchiaio di legno. Di mestoli, gli stanzini della Fir, sono pieni. Poi il Mondiale dove non bisogna sfigurare.
E’ arrivato il momento di crescere. Con Mallett, da subito. E con Brunel poi.

Edoardo Cozza