Influenza e raffreddore. Maggiori rischi per chi prende l’autobus

Viaggi sui mezzi pubblici? Rischi 6 volte di più di prendere il raffreddore di coloro che camminano a piedi o in auto.

E’ il risultato di uno studio dell’Università di Nottingham, Gran Bretagna, coordinato dal dottor Jonathan VanTam, pubblicato su “BMC Infectious Diseases” e finanziato dalla Health Protection Agency.

Il risultato è sorprendente. Se usate abitualmente il tram o l’autobus, il vostro corpo si è abituato costruendo un’immunità ai virus, mentre differente è il problema se usate i mezzi pubblici occasionalmente. Infatti, secondo lo studio, questo secondo gruppo è più a rischio raffreddore e influenza.

Il team dei ricercatori ha esaminato un gruppo di 183 volontari, che tra dicembre 2008 e gennaio 2009 avevano svolto dei controlli dal medico di famiglia: il 50% per sintomi dell’influenza stagionale, gli altri per una visita di routine. I volontari hanno compilato un questionario contenente delle domande sull’utilizzo dei mezzi pubblici nei 5 giorni precedenti all’arrivo del raffreddore o comunque precedenti alla visita medica.
 
Dal questionario è emerso che chi frequentava i mezzi pubblici fosse maggiormente esposti al rischio di contagio, circa 6 volte di più.

<<I viaggiatori occasionali sono più vulnerabili – ha spiegato il dottor Jonathan Van Tam, che ha partecipato allo studio. Chi viaggia spesso è più esposto e sviluppa una maggiore resistenza di sistema immunitario ed anticorpi. Inoltre, è possibile difendersi dal contagio lavandosi spesso le mani e starnutendo all’interno del gomito.>>

Bastano poche regole per prevenire l’influenza. Lavatevi, dunque, bene e spesso le mani. Mangiate molta verdura, legumi e frutta ed, infine, se starnutite copritevi naso e bocca col l’interno del proprio gomito.

Daniela Ciranni