Caso Ruby, Famiglia Cristiana ancora all’attacco del premier: “Spettacolo indecente”

”Proprio mentre la Chiesa annuncia un decennio programmato alla rieducazione cristiana della gioventù, da Arcore, dai suoi sostenitori e dai suoi critici soprattutto in tv, viene un messaggio opposto, di indecente rappresentazione del modo di vivere di tre generazioni, dei nonni, dei padri e dei figli”. Non poteva mancare il settimanale paolino tra le voci più critiche nei confronti delle abitudini del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, protagonista in negativo della vicenda Ruby che in questi ”giorni davvero strazianti” riempie i giornali.

In un editoriale firmato da Beppe Del Colle e intitolato ”Effetto scandalo per le famiglie”, il periodico cattolico, non nuovo a pesanti attacchi contro il premier, sottolinea che ”fra le molte conseguenze che l’evo berlusconiano ha avuto e continua imperterrito ad avere sulla società italiana c’è senza dubbio la divisione politica nel mondo cattolico, che non era riuscita a nessuno prima del Cavaliere nella storia repubblicana”.

Nelle parole pronunciate ieri dal segretario di Stato vaticano, card. Tarcisio Bertone, ”molti avranno letto smarrimento, e addirittura angoscia per l’effetto che lo scandalo sta producendo fra le famiglie e i giovani. Qui sta il punto, vero e indiscutibile, di una vicenda che purtroppo i media trasmettono alla società nel segno di una spaventosa corruzione collettiva, dai vertici politici alle periferie urbane”, conclude Famiglia Cristiana.

Raffaele Emiliano