“Torno a casa a piedi”: nuovo album per Cristina Donà

Uscirà il prossimo 25 gennaio “Torno a casa a piedi”, il nuovo album di Cristina Donà, cantautrice milanese diventata mamma lo scorso anno.
“Miracoli” è il singolo che ha anticipato l’uscita del cd. «La frase che apre la canzone è ispirata a Una storia vera, il film più terreno e meno astratto o sognante di David Lynch. Questo è il mio album più terreno e più rivolto alla quotidianità. Mi sembra utile in questo periodo in cui si cerca l’evento eclatante, la cosa che stupisce di più».

Tra le altre, spicca “Un esercito di alberi”, dedicata a due uomini speciali, come spiega la stessa Cristina a Tgcom: «Mio marito e mio figlio. Mi piaceva l’idea di alleggerire la parola esercito dal suo significato legato al combattimento per unirlo con gli alberi, i boschi che si affacciano dalla finestra di casa mia. Era bella l’immagine di questo esercito di alberi mossi dal vento. Tutto questo si trova in un posto magico in cui vivo con mio marito (lo scrittore e giornalista Davide Sapienza, ndr) che ha scritto gli ultimi due libri proprio sulla natura e poi c’è nato anche mio figlio».

Sempre in un’intervista a Tgcom, la cantautrice rimpiange l’assenza di un’orchestra nei suoi concerti: «Mi piacerebbe da morire ma non ci sarà. Sicuramente ci saranno i fiati che hanno avuto un ruolo molto importante negli arrangiamenti dei pezzi. Molte delle canzoni del disco suonano benissimo solo voce e chitarra ma per brani più complessi come “Giapponese (l’arte di arrivare a fine mese)” escogiteremo nuove soluzioni che non deluderanno il pubblico. Le date le abbiamo già ma stiamo aspettando le ultime conferme. Si iniza a girare l’Italia da fine marzo sino all’autunno prossimo».

Nei prossimi giorni sono previste alcune esibizioni in acustico: il 25 gennaio a La Feltrinelli della Stazione Centrale di Milano (inizio ore 18.30), il 27 gennaio a La Feltrinelli di Via Appia 427 a Roma (alle ore 18), il 30 gennaio a La FNAC di via Cappello 34 a Verona (ore 17) e il 5 febbraio a La Fnac di via Roma 56 a Torino (ore 17).

Valeria Panzeri