Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Santanché furiosa contro la Rai: è in atto un golpe mediatico

1
CONDIVIDI

Tempi duri per il sottosegretario all’Attuazione del programma di governo, Daniela Santanché. Ospite di molti salotti televisivi, che in questi giorni stanno inevitabilmente soffermandosi sul Caso Ruby, l’ex aennina si è più volte trovata a fare i conti con conduttori e platee a suo dire schierati. Una situazione scomoda per la vulcanica Santanché che, negli ultimi giorni, ha scelto di abbandonare le poltrone di due noti programmi Rai prima dei titoli di coda.

Giovedì sera, la pidiellina di ferro è stata ospite di Michele Santoro ad “Annozero“. Le tensioni non sono mancate, oltre ai continui “battibecchi” con il conduttore e con gli ospiti in studio, il direttore dell’Unità Concita De Gregorio e l’editorialista del Corriere della Sera Pierluigi Battista, il sottosegretario è andata su tutte le furie quando Sandro Ruotolo è entrato con le telecamere nell’appartamento di Nadia Macrì. Ma a far perdere definitivamente le staffe alla Santanché ci ha pensato Vauro, che sul finale della trasmissione, ha ironizzato sul Caso Ruby mostrando una vignetta in cui il Papa consigliava al premier (estimatore di giovani donne) di intraprendere la carriera ecclesiastica. Davvero troppo per l’ex sodale di Gianfranco Fini, che ha abbandonato lo studio in una maschera di disapprovazione.

Non è andata meglio ad Andrea Vianello, conduttore del programma di Rai3 “Agorà“. La Santanché, impegnata in un animato dibattito, ha denunciato il forte squilibrio del parterre a favore dei “nemici” del Cavaliere e ha iniziato ad apostrofare il conduttore, definito peggiore di Santoro, dicendogli: “Lei deve stare con i suoi, dovete stare tra di voi”. L’anticamera della plateale “uscita di scena”, accompagnata dalle parole del giornalista che ha tentato di recuperare lo “strappo” e di riportare in studio il sottosegretario. Non ci è riuscito.

“Le trasmissioni Rai non garantiscono più l’imparzialità e l’equilibrio – ha denunciato ieri Daniela Santanché – In queste ore le trasmissioni sono usate come una clava contro Silvio Berlusconi e il suo governo, è un vero e proprio golpe mediatico. Ieri sera ad ‘Annozero’ sono stata diretta testimone di come abbiano impedito l’ingresso tra il pubblico a persone non schierate politicamente a sinistra e questa mattina ad ‘Agorà’ – ha aggiunto – il conduttore, Andrea Vianello, si è comportato in modo fazioso costringendomi a lasciare la trasmissione dove peraltro quasi tutti gli ospiti erano ferocemente antiberlusconiani come lui”.

Maria Saporito

Comments are closed.