Home Notizie di Calcio e Calciatori

Serie A, Roma-Cagliari 3-0: Totti ispira e la Roma vola

CONDIVIDI

ROMA-CAGLIARI 3-0   Nell’anticipo serale della 21^ giornata della Serie A, la Roma ha battuto il Cagliari con un netto 3-0. La squadra di Ranieri ha saputo gestire molto bene la gara, rischiando pochissimo e pungendo al momento opportuno. I sardi a tratti dimostrano un buon carattere, ma in fase offensiva sono poco ispirati e faticano a creare. La Roma si trova così temporaneamente al secondo posto dietro il Milan, mentre per Donadoni arriva la quarta sconfitta in 9 gare.

1° Tempo – Il Cagliari comincia bene, ma con lo scorrere dei minuti esce la Roma, che guadagna terreno e va in rete con Totti su calcio di rigore. Poche comunque le occasioni da goal, gara equilibrata.

Il primo pericolo è la Roma a correrlo, grazie ad un’iniziativa di Cossu: il trequartista sardo riceve palla sul lato sinistro dell’area di rigore, rientra sul destro e con un tiro impegna Julio Sergio, che devia in angolo.

Al 21′ il vantaggio giallorosso: Totti effettua un traversone dalla sinistra, contatto fra Canini e De Rossi in area e per Gava è calcio di rigore. Si incarica della battuta il capitano della Roma, che di potenza supera Agazzi.

Per circa 20 minuti il ritmo cala e la Roma gestisce la gara senza troppo affanno, ma senza creare occasioni.

Negli ultimi 5 minuti i padroni di casa cercano la via del raddoppio: al 39′ è Totti a provarci, ma il suo sinistro dal limite termina alto; al 40′ De Rossi cerca l’incursione in area, viene fermato da Pisano, ma la palla finisce a Borriello il cui tiro di prima è ribattuto coi piedi da Agazzi.

Al minuto 43′ piccolo brivido per la Roma: Agostini prova la conclusione dai 20 metri e Julio Sergio va in difficoltà sebbene il tiro non sembrasse irresistibile.

2° Tempo – Il cagliari inizia la ripresa con grande vivacità, riuscendo a tratti a schiacciare la Roma nella propria trequarti, senza però rendersi mai realmente pericoloso. Il raddoppio di Perrotta taglia le gambe ai sardi, che perdono convinzione. Il 3-0 di Menez chiude definitivamente i giochi.

Il Cagliari rientra in campo con un piglio diverso dal primo tempo: squadra più alta e aggressiva, che riesce a mettere in difficoltà i giallorossi. Il problema principale è però che gli uomini di Donadoni non riescono mai a presentarsi davanti a Julio Sergio, non andando mai di fatto vicini al pareggio.

Infatti al 24′ è la Roma ad andare vicina alla rete con De Rossi, il cui potente destro dai 30 metri impegna Agazzi, molto bravo a deviare in corner. Sul calcio d’angolo battuto da Totti, Juan stacca di testa, il suo tiro è centrale, ma Agazzi non trattiene e Perrotta è lesto a ribattere in goal con un tap-in.

Il Cagliari perde lucidità e la manovra ne risente. Al 30′ veloce contropiede della Roma gestito da Vucinic, che serve Totti sulla destra, il cui tiro-cross per poco non sorprende Agazzi.

Al 36′ l’unica vera palla goal per il Cagliari: Acquafresca serve Matri con un bel passaggio filtrante , ma solo davanti a Julio Sergio il cagliaritano non riesce a centrare lo specchio della porta.

Durante il primo minuto di recupero, su calcio d’angolo sempre di Totti, Mexes effettua uno stacco perentorio, ma la sua conclusione termina alta di poco. Un minuto più tardi arriva il 3-0: Vucinic filtrante per Menez, che salta prima Pisano e poi Agazzi con uno splendido doppio passo e insacca a porta vuota.

Tabellino:

ROMA (4-3-1-2): Julio Sergio; Cassetti, Mexes, Juan, Riise; Taddei (68′ Menez), De Rossi, Perrotta; Simplicio; Borriello (68′ Vucinic), Totti (94′ Brighi). A disposizione: Doni, Castellini, Burdisso, Rosi. All. Ranieri.

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Nainggolan (79′ Laner); Cossu; Acquafresca (90′ Ragatzu), Nené (66′ Matri). A disposizione: Pelizzoli, Ariaudo, Perico, Magliocchetti. All. Donadoni.

Marcatori: 21′ rig. Totti, 25′ s. t. Perrotta, 47′ s. t. Menez

Ammoniti: Conti, Canini, Taddei, Nainggolan

Espulsi: nessuno

Alberto Ducci