Omicidio Meredith: esami Dna su reggiseno e arma del delitto


Un nuovo esame del Dna relativo all’omicidio di Meredith Kercher è stato affidato a Stefano Conti e Carla Vecchiotti dell’istituto di medicina legale dell’Università La Sapienza di Roma.

I periti avranno a loro disposizione 90 giorni per portare a termine il lavoro: a partire dal 9 febbraio esamineranno le tracce del Dna ricavate e isolate sul gancetto del reggiseno indossato dalla studentessa inglese quando venne assassinata, e sul coltello designato come arma del delitto. Depositate in cancelleria tre mesi dopo, il 9 maggio, le conclusioni saranno esaminate in aula il 21 dello stesso mese, durante l’udienza già fissata.

Amanda Knox e Raffaele Sollecito, condannati per l’omicidio di Meredith a 26 e 25 anni di reclusione, continuano a dirsi innocenti ed estranei al fatto.

In seguito alla decisione, Carla Vecchiotti ha affermato di non aver seguito il caso prima dell’incarico, mentre Stefano Conti ha aperto una lunga bagarre su un dettaglio tecnico.

Il professore aveva chiesto se fosse autorizzato anche ad aprire il manico del coltello, al fine di reperire altre tracce di Dna, ma l’avvocato Francesco Maresca, che rappresenta la famiglia di Meredith, si è opposto nettamente.

Una richiesta fuori luogo, partiamo malissimo. Bisogna lavorare sulle tracce utilizzate in primo grado e il fatto di andare a vedere se ce ne sono altre è un problema che si porrà eventualmente in un secondo tempo”, ha dichiarato il legale.

Gli avvocati di Sollecito e di Amanda Knox, per tutta risposta, parlano di una richiesta più che legittima: “Vogliamo la verità assoluta, nel rispetto degli imputati e della memoria di Meredith. Se qualcun’altro non lo vuole sono affari suoi”, ha spiegato Luca Maori.

Data la discussione aperta circa la procedura di lavoro, la Corte ha stabilito che, qualora vi sia una concreta necessità di operare anche sul manico del coltello, presunta arma del delitto, i periti porranno la questione al collegio, che, in seguito, delibererà.

Carmine Della Pia