Home Spettacolo

Amici 2011: è vera competizione

CONDIVIDI

Anche in questa edizioni degli Amici di Maria de Filippi, si tratta di vera competizione o è solo show televisivo?

Il merito di tanto successo, della trasmissione Amici di Maria de Filippi, oltre che alla conduttrice, va attribuito senza dubbio allo spettacolo offerto dal serale e alla giuria che spesso propone uno spettacolo a se.

E’ vera competizione? Indubbiamente, i ragazzi, o meglio Gli Amici, si appassionano davvero ai loro intenti, piangono, soffrono, vivono la competitivita’ sulla pelle, ma averli divisi in due squadre, la squadra blu e la squadra bianca, non li porta forse ad essere amici e nemici delle loro stesse qualita’ e soprattutto del loro talento?

La competizione resta un ideale, non è qualcosa di negativo, che indubbiamente lo diventa nella trasmissione di Amici, la competitività dovrebbe essere un incentivo a fare bene per sè stessi, prima di misurarsi con i commenti poco carini del pubblico, perchè se l’intento è questo, esiste un’altra trasmissione, anch’essa di successo, chimata La Corrida.

I professori, dovrebbero insegnare, non creare l’espediente che fa da alibi poi ai ragazzi, non sempre esiste il vero talento, ma esiste un’altra componente importante che equivale allo spirito di sacrificio, alla voglia di imparare, all’amore per l’arte, per la danza, per il canto, il teatro…e tutti questi ragazzi, hanno comunque il diritto di vivere la propria passione, anche in una nota stonata, anche in un passo di danza che risulta goffo.

Maria de Filippi è indubbiamente una donna estremamente intelligente prima che una donna di spettacolo, pero’ spesso si legge proprio nei suoi silenzi, l’imbarazzo medesimo che lo spettacolo è costretto a creare, soprattutto dispiace per questi ragazzi che sono in piu’ occasioni messi in ridicolo, o devono competere con la dialettica o l’esperienza arcigna di insegnanti come la Celentano che durante una diretta non altro modo che farsi vanto e pregio di un passato passato sulle punte…magari anche un po’ in sordina e godono quindi del loro momento di visibilita’.

Gli Amici, putroppo, travolti in questa situazione, sono costretti a difendersi, o così credono, e non avendo alcuna esperienza passano per ragazzi presuntuosi, quando diversamente sono semplicemente feriti, e purtroppo il televoto ne risente e così anche il vero talento, vi sembra giusto?

Comments are closed.