Bari-Napoli 0-2: Ventura non si arrende, Mazzarri festeggia

DICHIARAZIONI BARI-NAPOLI Agli antipodi. Si possono riassumere così gli stati d’animo di Bari e Napoli. Per un Bari che continua a non vincere e vede la salvezza allontanarsi sempre di più, c’è un Napoli che convince e vince da grande. E, soprattutto, sogna in grande.

Ventura non molla – E’ amareggiato, rammaricato Giampiero Ventura. Il tecnico biancorossi analizza partita e situazione: “Siamo stati sfortunati ad andare in svantaggio al termine di un primo tempo giocato alla pari contro una grande squadra. Cerco di vedere gli aspetti positivi: sono tornati Almiron e Rivas, torneranno a breve Ghezzal e Barreto, ho visto muoversi bene Rudolf e Okaka: ci torneranno tutti utili per il sogno-salvezza. Lo dobbiamo al nostro pubblico: ci è sempre stato vicino, è arrivato il momento di fargli un regalo”.

Mazzarri su di giri – E’ felice il tecnico partenopeo Walter Mazzarri, che sottolinea questi aspetti della gara: “E’ stata una partita nella quale ci siamo dimostrati maturi: l’unica pecca è che dovevamo chiuderla prima. Dobbiamo pensare ad una gara per volta: mi piace quest’atteggiamento. Capita che ci siano partite difficili, come con Inter e Fiorentina: l’importante, però, è continuare a lavorare e fare del nostro meglio. Alla fine vedremo dove siamo arrivati”.
Chiosa su Gargano: “Ci vuole rispetto”. Semplice e diretto.

Edoardo Cozza