Jovanotti: esce il nuovo album “Ora”, carico di brani, ritmo e amore

Nel lontano 1980 Lorenzo Cherubini muoveva i primi passi come Dj di Radio Foxes, a Cortona, il suo paese natale. Oggi, 31 anni e diverse centinaia di migliaia di dischi venduti dopo, torna nei negozi da protagonista della musica italiana, con il suo nuovo album – uno dei più attesi di questo 2011 – dal titolo Ora: un corposo doppio cd che raccoglie ben 25 brani, incisi dopo il successo da 600mila copie del precedente Safari, targato 2008. Passano gli anni, ma la carica di Jovanotti è sempre la stessa, come anche la voglia di sperimentare, mescolare generi musicali e inneggiare alla potenza del ritmo.

C’è un pensiero speciale dietro questo Ora, uscito in un momento particolare nella vita di Jovanotti: il cantautore ha infatti dedicato il suo nuovo lavoro alla madre, Viola Cardinali, scomparsa solo due mesi fa dopo una lunga degenza in ospedale. “La musica serve a compensare qualcosa – ha confessato l’artista ai microfoni di Tgcom -. Quest’anno mia mamma è stata molto male e ci ha lasciato. Ho passato tanto tempo con lei a Siena e con la macchina tornavo in studio a Milano. Erano due estremi, due poli opposti che hanno avuto un ruolo importante nella nascita di questo disco. La canzone preferita di mia madre era What a wonderful world di Louis Armstrong, ma anche le canzoni di Celentano e la musica festosa. Questa cosa me l’ha trasmessa e volevo fare un disco festoso per lei che sono anche io, io sono lei”.

Il disco è un mélange elettro-pop, progressivo e con accenni dance (esemplare in questo senso il singolo Tutto l’amore che ho) che però non rinuncia alle ballate melodiche (Le tasche piene di sassi, Un’illusione) che più volte negli ultimi anni hanno segnato il successo del cantautore toscano. Come sempre i collaboratori di Jovanotti sono di altissimo profilo: a partire dall’inseparabile bassista Saturnino, passando per Riccardo Onori, Frank Santarnecchi, Christian Rigano, Alex Alessandroni Jr., Gil Oliveira, fino al produttore Michele Canova Iorfida.

Un album lontano dalle collaborazioni nei mega-studios di Los Angeles già ascoltate in Safari, e registrato con “un respiro da cantina” (come ha confessato lo stesso Jovanotti) che segna un ritorno ad una radice più primordiale e forse più sincera della musica. Una chicca: il booklet e tutta la parte grafica del disco sono state curate dall’artista Maurizio Cattelan e dal fotografo Pierpaolo Ferrari. Una collaborazione, questa, nata su un grattacielo di Chelsea, a New York, e legata alla grande ammirazione di Cherubini per l’autore dell’ormai celeberrimo “dito medio” (quello gigante, piazzato davanti la Borsa di Milano). I fan, intanto, possono cominciare a riscaldarsi in attesa del Lorenzo Live 2011 in 4d – Ora in tour, che partirà il 16 aprile da Rimini.

Qui di seguito la tracklist dell’album.

DISCO 1

1) megamix 2) tutto l’amore che ho 3) …le tasche piene di sassi 4) amami 5) ora 6) il più grande spettacolo dopo il big bang 7) l’elemento umano 8) la bella vita (la belle vie) 9) battiti di ali di farfalla 10) io danzo 11) la notte dei desideri 12) quando sarò vecchio 13) un’illusione 14) la porta è aperta 15) rosso d’emozione.

DISCO 2

1) spingo il tempo al massimo 2) i pesci grossi 3) …kebrillah 4) la festa infinita 5) sulla frontiera 6) la medicina 7) sul lungomare del mondo 8) dabadabadance 9) go!!!!!!! 10) l’elemento umano (acustica).

Roberto Del Bove