Amici 10: squadra bianca o squadra blu

 

Amici 10, squadra bianco o squadra blu? Secondo voi è giusto votare la squadra o il singolo artista, e non è forse vero che alcuni talenti sono penalizzati dalla propria squadra?

Quando inizia il serale di Amici, l’atmosfera si surriscalda, l’adrenalina a volte stimola ma spesso penalizza, giocano varie componenti come l’ansia, la paura di non essere all’altezza dell’esibizione ed il pubblico, ecco, vorrei proprio soffermarmi sul pubblico “parlante”. Com’è secondo voi il pubblico “parlante” di questa edizione di Amici 10? Soprattutto, è giusto, dopo un’esibizione a “caldo” concedere la parola al pubblico?

Certi commenti sono sicuramente corretti, sensati, spesso mirati, indicativi o risulutivi, altri colpiscono la persona e non l’ artista, e questo puo’ ledere al ragazzo stesso che si lascia prendere dall’insicurezza, è giusto? E’ vero che la vita giudica, soprattutto chi è poi spesso sotto ai riflettori, ma quando stai solo iniziando, o meglio quando dai tutto te stesso per provarci, e ancora prima del giudizio dei professori arriva quello del pubblico, non è spesso mortificante, e non lo è anche doversi sempre giustificare con educazione e sentire commenti poco gradevoli dai “non addetti ai lavori”?

Le squadre o meglio, i componenti delle due squadre si devono sostenere a vicenda, questo è importante ma capita spesso che arrivati in finale i ragazzi della squadra bianca e blu si debbano sfidare tra di loro, e allora vale ancora tanta amicizia? Forse questi ragazzi non sono anche portati ad “odiarsi” tra di loro, quando diversamente potrebbero pensare piu’ a loro stessi, o meglio, solo a loro stessi e alla loro esibizione? Soprattutto si puo’ davvero diventare Amici in cosi’ poco tempo o spesso si è portati a fingere simpatia, o antipatia, semplicemente per uscire dall’anonimato e creare comunque un personaggio a prescindere dall’esito della trasmissione e della finale. Non dimentichiamo che il premio in palio è davvero alto, chi esce da Amici ha davvero successo, se pensiamo ai contratti discografici, alla partecipazione di diritto al Festival di Sanremo, per questo mi domando: amici, amici, o Amici 10 solo per spettacolo?

C’è infatti una grande differenza tra fare, per esempio, la corista a vita, invece che diventare una cantante di successo, c’è differenza tra diventare una ballerina di fila, invece che una ballerina, una showgirl, una primadonna, questi Amici 10, cosa vogliono diventare davvero, si potrebbero anche accontentare oppure hanno carisma, fascino, forza di volonta’, senso del sacrifico, per affrontare ancora tanta gavetta e raggiungere il meritato successo? Non tutti gli Amici infatti hanno fatto abbastanza gavetta, alcuni sono talentuosi, ma secondo voi, a questi Amici 10, il talento basta per eccellere?