Home Spettacolo Gossip

Alessandra Sorcinelli e il sexgate di Berlusconi, i soldi le servivano per studiare

CONDIVIDI

Alessandra Sorcinelli, la ex meteorina della quale si fa un gran parlare negli ultimi giorni per essere stata scoperta a far parte della schiera di ragazze coinvolte nel sexgate di Berlusconi, dopo la recente intervista su Chi in edicola da oggi, si confida anche a Visto, in edicola da domani…

Ormai il nome della bionda meteorina è su tutti i giornali, affiancato a quello del Presidente del Consiglio.

L’ultimo bonifico emesse da Berlusconi sul conto della Sorcinelli risale ad una settimana fa e la bella ventiseienne di Cagliari difende a spada tratta ogni accusa rivolta a tirare in ballo i loschi affari del Presidente con ragazze ben disposte… “Sono stata qualche volta a cena nella villa di Arcore. Serate molto piacevoli, eleganti, nelle quali si parlava di tutto, dalla politica agli ultimi pettegolezzi del mondo dello spettacolo. Berlusconi intratteneva tutti con le sue considerazioni sull’attualità politica e con il suo repertorio di battute, aneddoti, storielle…” racconta su “Chi” Alessandra e continua asserendo che i soldi avuti da Berlusconi erano solo un prestito del Presidente in un momento di difficoltà.

Non so come si paghino normalmente le prostitute. (..) Ma una cosa posso immaginarla: che non si usino i bonifici bancari. Specialmente quando uno si chiama Silvio Berlusconi e fa il presidente del Consiglio”, afferma la Sorcinelli in una logica difensiva di tutto garbo!

Sul numero 5 di Visto, in edicola da domani, la meteorina ripete la sua versione dei fatti «Lui di me ha apprezzato che non sono una che se ne sta con le mani in mano e in un mio periodo difficile mi ha dato i soldi per farmi continuare la scuola di inglese e recitazione a Los Angeles».

E Alessandra racconta anche come si è sentita quel giorno in cui si è vista piombare in casa dei poliziotti che hanno perquisito dappertutto e sequestrato cellulare e computer; poi l’interrogatorio in questura e vedersi su tutti i giornali come una prostituta alla corte del presidente…

Caterina Cariello