Johnny Rotten dei Sex Pistols: “Ammiro Lady Gaga, altro che Green Day”

LO STORICO LEADER DEI SEX PISTOLS RIVELA INEDITE PREFERENZE MUSICALI

E chi se lo aspettava da un tipo come lui. John Lydon (più noto come Johnny Rotten) storico frontman dei Sex Pistols, con i quali sul finire dei ’70 aveva portato avanti la rivoluzione punk contro i dinosauri del rock, ha confessato al Los Angeles Times le sue preferenze musicali (dei giorni nostri, ovviamente). Sorprendente scoprire come l’ex-anarchico della musica sia artisticamente innamorato di Lady Gaga, mentre riservi dosi abbondanti di odio verso gli emuli contemporanei del punk, Green Day in testa.

Parole di ammirazione dunque per la Germanotta: “Ha tanto di buono, in particolare i testi – ha dichiarato al quotidiano statunitense -. Così, per quanto sia corrotto il mondo dell‘industria discografica, c’è qualcuno che ancora riesce a manipolarlo con precisione. Applausi per lei”. Insomma, un merito artistico, ma anche e soprattutto un merito affaristico: quello di essere riuscita ad entrare in un sistema complesso come quello della produzione discografica, ossequiandone apparentemente le regole per poi prendersi tutte le libertà del caso e piegarla alle sue voglie.

D’altro canto Rotten – che non si è certo risparmiato in questi anni, prendendo persino parte all’edizione britannica dell’Isola dei Famosi, intitolata I’m a celebrity…get me out of here! – ha riversato colate di odio contro tutta quella corrente punk contemporanea che ha preso il genere e  lo ha reso qualcosa di decisamente meno rivoluzionario, più commestibile per i teen-ager. “Molte delle band punk e imitatori – ha aggiunto il cantante – non hanno fatto altro che rendere tutto troppo facile, per il piacere di Greenpeace. I Green Day a esempio, quanto li odio. Davvero non s’affrontano“. Questione di punti di vista. Ma se Rotten non ama i Green Day allora c’è da augurarsi che nessuno gli presti mai un album dei Blink 182 o dei Lit: la reazione (a ragione) potrebbe essere ben peggiore.

Roberto Del Bove