Lazio-Fiorentina 2-0: Reja elogia Kozak e punta all’Europa League. I viola subito in ritiro

DICHIARAZIONI LAZIO-FIORENTINA. La Lazio è tornata alla vittoria, dopo la sconfitta subita a Bologna domenica scorsa. L’eroe della serata di ieri è stato Kozak, che al 69’ si è procurato ed ha trasformato un calcio di rigore concesso dall’arbitro De Marco, e che al 73’ ha segnato di testa la rete che ha chiuso i giochi, e che ha condannato la Fiorentina all’ennesima sconfitta esterna.

A fine gara l’attaccante ceco ha rilasciato queste dichiarazioni ai giornalisti che lo intervistavano: “Non sono un portafortuna, ma quando il tecnico mi chiama cerco sempre di fare il massimo. Oggi ho vissuto grandi emozioni, ma l’importante era la vittoria della squadra. 100% alla Lazio? Dipende da Lotito. Io intanto penso al mio lavoro e mi godo questo momento. Eravamo molto concentrati oggi e sapevamo della brutta gara fatta a Bologna. Reja ci ha parlato chiaro, voleva di più da noi e tutti abbiamo fatto il massimo”.

Negli spogliatoi dell’Olimpico hanno invece parlato i due tecnici.

Reja si è mostrato sereno con i cronisti. Le parole rilasciate dal tecnico biancoceleste ai giornalisti sono state infatti le seguenti: “Abbiamo raggiunto 40 punti, siamo salvi. Quello che arriverà in più servirà per la rincorsa all’Europa League che è il nostro obiettivo. Non penso alle polemiche, mi interessa la squadra. Hernanes in panchina? Il ragazzo viene da tre partite dispendiose dal punto di vista fisico, martedì saremo ancora in campo contro il Milan e nella prossima settimana sarà in Nazionale con il Brasile: sono cose di cui tenere conto. Kozak? Ha senso del gol, sa sempre dove posizionarsi e sta mettendo a frutto il lavoro che fa in settimana. Se si applica molto, può soltanto migliorare”.

Mihajlovic ieri sera era invece molto preoccupato per questo stop di Campionato, che ha compromesso ancora di più la rincorsa all’Europa League della sua squadra. “Siamo in una brutta situazione,ce la siamo creati da soli e dobbiamo uscirne da soli– ha detto il tecnico serbo ai cronisti che lo intervistavano – Io però sono uno che non si rassegna mai, e che è abituato a lottare. In questo momento però non si deve alzare la voce, bisogna restare sereni e preparare la prossima partita”. Prossima partita che la Fiorentina giocherà mercoledì contro il Genoa, e che la dirigenza viola ha deciso di preparare in ritiro, stando al comunicato emesso ieri sera dal sito ufficiale della squadra toscana.

Simone Lo Iacono