Serie A, Napoli-Sampdoria 4-0: Cavani stende ciò che resta della Samp

Il Napoli spiega al calcio cosa significa smontare una squadra nel mercato di riparazione e non tornare sul mercato; Pazzini spiega cosa significa avere uno come lui in attacco segnando una doppietta al debutto con l’Inter e procurandosi in rigore; la tifoseria spiega a Garrone com’è la situazione ora. Ci sono tante cose da imparare da questa partita e una è che il Napoli torna a -4 dal Milan ed è sempre più seconda dopo una prestazione maestra.

1 TEMPO – Pronti via e Sampdoria già pericolosa con un cross di Guberti che costringe De Santis ad anticipare Macheda. Al 3′ ancora l’attaccante 19enne in avanti: si gira al limite dell’area e trova lo spazio per concludere a rete con De Santis costretto al secondo intervento. Al 9′ De Santis ancora chiamato all’intervento sul cross di Guberti. Al 12′ Macheda in avanti, supera Cannavaro e va al tiro che però viene ribattuto in angolo: da questo Cannavaro salva sulla linea sul colpo di testa di Tissone.

Al 15′ Napoli in vantaggio con Cavani che riceve palla da Yebda, supera Volta e a tu per tu con Curci segna l’1 a 0. Al 24′ Mannini prova a ripartire in contropiede ma viene fermato da Yebda: ammonizione per il centrocampista napoletano. Al 30′ Accardi toglie la palla dalle mani di Curci e rischia sull’incursione di Lavezzi che a porta vuota serve Cavani anticipato da Ziegler. Al 37′ Zuniga parte velocissimo sulla fascia e viene atterrato da Tissone al limite dell’area: ammonizione per l’italoargentino. Al 40′ ammonizione anche per Volta che atterra Lavezzi partito velocissimo sulla fascia sinistra.

Al 43′ Hamsik lancia Cavani, l’uruguaiano entra in area e viene atterrato da Accardi: calcio di rigore e sul dischetto va proprio Cavani che sigla il 2 a 0 battendo Curci. Primo tempo che si conclude col Napoli in netto vantaggio su una Sampdoria priva di idee in attacco.

2 TEMPO – il secondo tempo inizia con Lavezzi che lancia Hamsik in area di rigore: tiro secco in diagonale e il centrocampista trova il 3 a 0 per il Napoli. Di Carlo fa uscire Zauri e mette Dessena. Al 10′ poi tocca a Biabiany al posto di Macheda. Al 12′ però arriva ancora un goal del Napoli: Hamsik si lancia a rete e serve Cavani che era accanto a lui e trova il tapin vincente. Esce Sosa ed entra Hamsik alla fine dell’azione.

Al 24′ esce Tissone ed entra Poli, ma oramai c’è ben poco da dire. Tocca poi a Cribari al posto di Cannavaro. L’ultima azione degna di nota è di Lavezzi che si proietta rapidissimo in area trovando però solo un calcio d’angolo. Il Napoli non infierisce più e la gara termina 4 a 0.

TABELLINO

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce, Cannavaro, Campagnaro; Zuniga, Gargano, Yebda, Dossena; Hamsik (13′ st. Sosa), Lavezzi; Cavani (18′ st. Lucarelli).
Panchina: Iezzo, Aronica, Pazienza, Maggio. All. Mazzarri
SAMPDORIA (4-4-2): Curci; Zauri (5′ st. Dessena), Volta, Accardi, Ziegler; Mannini, Palombo, Tissone (24′ st. Poli), Guberti; Maccarone, Macheda (10′ st. Biabiany).
Panchina: Da Costa, Laczko, Koman, Krsticic. All. Di Carlo

RETI: 15′ pt. Cavani (N), 45′ pt. Cavani rig. (N), 2′ st. Hamsik (N), 12′ st. Cavani (N)
Ammonito: 24′ pt. Yebda (N), 38′ pt. Tissone (S), 40′ pt. Volta (S), 43′ pt. Accardi (S), 10′ st. Lavezzi (N), 35′ st. Ziegler (S), 36′ st. Poli (S)

Mario Petillo