Video: Ruby ‘in Paradiso’ e le stelline reiette di Arcore


Dura la vita delle stelline di Arcore, c’è chi è più richiesta di prima e chi, semplicemente, trova dinanzi a sé solo porte chiuse.

È il caso di Barbara Faggioli, balzata alla cronaca per le intercettazioni con Nicole Minetti, consigliere regionale che si è lasciata andare a diversi improperi nei confronti del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

Ruby Rubacuori, dal canto suo, è richiestissima dai gestori dei locali mondani, meno dal pubblico.

La sua ospitata al Paradiso di Rimini, infatti, ha attirato i Giovani Democratici indignati, come recitava uno degli striscioni di protesta esposti fuori al locale, ma non la folla di ammiratori.

Molti ragazzi hanno trascorso la serata al Paradiso, ma, come dimostra il servizio realizzato da Altrarimini che vi proponiamo alla fine dell’articolo, i più mostravano pura indifferenza. Chi accorso all’esclusivo club per festeggiare il proprio compleanno, chi, semplicemente, per ballare e divertirsi.

Il gestore Enrico Galli, ad ogni modo, dichiara che Ruby non ha preso né meno di 1000 euro, né più di 5000, come per “tutti i protagonisti di reality o fiction solitamente invitati”.

È proprio qui che si c’entra il punto: Ruby non è uscita da uno dei tanti discutibili reality show presenti in tv, né da una soap in onda ad ora di pranzo, ma da Arcore. I pm di Milano sono a lavoro per dimostrare la veridicità delle accuse, ma sembra che l’opinione generale stia virando verso altre rotte.

Il detto dice che le bugie, se ripetute, finiscono per diventare vere, ma qui assistiamo ad un processo inverso: prima graziata sulla rete di Berlusconi durante Kalispèra da un accorato Alfonso Signorini, che ne fa martire degli abusi sessuali di suo zio e frutto dell’ignoranza e della ristrettezza araba, poi richiesta in discoteca e avvezza a comportamenti da diva, come il presentarsi con due ore di ritardo (per restare a ballare meno di un’ora), richiedere il pagamento del già citato cachet anticipatamente, ignorare le domande dei giornalisti.

Barbara Faggioli denuncia che, a seguito dello scandalo, non è più richiesta per le iniziative cui in precedenza era quasi ospite fissa, ma per Ruby assistiamo ad uno strano cambio di rotta. Che ci sia dietro lo zampino del presidente in persona? Ai posteri l’ardua sentenza, per il momento vediamo, di seguito, un sunto della serata di Ruby al Paradiso, “tra contestazioni e indifferenza”.

Carmine Della Pia