Nucleare: nessun interesse di Enel per centrale Krsko, ma se…

Per il momento Enel non è interessata alla centrale di Krsko (Slovenia), ma se ci fossero progetti di raddoppio che non sono stati ufficializzati, avrà la possibilità di esaminare i dossier e, quindi, valutare se prendere parte o no al progetto. Ad affermarlo è il responsabile licensing e permitting di Sviluppo Nucleare Italia (Sni, joint venture di Enel e Edf), Vincenzo Napoli, intervenuto oggi in occasione di un convegno a Trieste.

“Al momento – ha detto Napoli – non c’è alcun progetto presentato ufficialmente. Se ci sarà un raddoppio – ha poi ribadito – l’Enel avrà la possibilità di analizzare il dossier”. Per quanto riguarda il nucleare, la partnership tra l’Italia e la Slovenia ha da sempre trovato un convinto promotore in Renzo Tondo, presidente del Friuli Venezia Giulia.

La centrale di Krsko è co-posseduta dalla compagnia slovena ‘Gen-Energija’, come parte della compagnia statale Elektro-Slovenija (ELES) e della compagnia statale croata Hrvatska elektroprivreda (HEP). La stessa centrale provvede a più di un quarto dell’elettricità slovena ed a circa un quinto di quella croata. Ricordiamo, inoltre, la vicinanza dell’impianto di Krsko con l’Italia, situato, appunto, a 130 km dalla città di Trieste.

Mauro Sedda