Lampedusa, 118 immigrati sbarcati negli ultimi giorni

Continua lo sbarco degli immigrati clandestini lungo le coste del Sud. Sono infatti 118 gli extracomunitari che, a partire dal 30 gennaio, sono sbarcati a Lampedusa. 94 di essi sono arrivati negli ultimi due giorni. Gli uomini che hanno attraversato il Mediterraneo per arrivare in Italia sono perlopiù di origine tunisina. Forse ciò non deve sorprendere. La situazione in Tunisia – dove le rivolte contro il regime di Ben Alì hanno provocato grande instabilità – rimane critica, e nei prossimi giorni ciò porterà con tutta probabilità a una crescita di persone in cerca di asilo politico.

Gli extracomunitari clandestini, non appena individuati, sono stato condotti presso i centri d’accoglienza che si trovano fuori dall’isola.

Come prevedibile, queste persone stanno già chiedendo asilo. Qualcuno sostiene che il numero dei tunisini sbarcati non si discosterebbe troppo, almeno per ora, dal quantitativo medio di persone che negli ultimi mesi sono giunti sulle nostre coste proprio partendo dalla Tunisia. Secondo questa versione, la situazione politica tunisina non starebbe per il momento influenzando in maniera significativa la quantità degli sbarchi.

Andrà tenuta sott’occhio anche la situazione egiziana. La protesta del popolo, protesta che sta mettendo in seria difficoltà il regime di Mubarak, potrebbe portare a instabilità e, forse, ad un aumento del numero di persone in cerca di asilo politico. E’ quanto ha sostenuto anche la senatrice della Lega Nord e vicesindaco delle Pelagie, Angela Maraventano.

Dal Viminale arrivano dati – aggiornati a settembre – che sottolineano come ci sia stato un calo degli sbarchi nei primi 9 mesi del 2010 (2.868 contro i 8.292 dell’anno precedente). C’è da dire che anche l’attenzione dei media nazionali per il fenomeno, negli ultimi anni, non sembra più così maniacale come in precedenza.

Gianluca Bartalucci