Michela De Paoli, dopo aver sbancato il Milionario, trova un lavoro

Michela De Paoli, la casalinga che qualche sera fa ha vinto il montepremi di un milione di euro nella trasmissione Chi vuol essere milionario, condotta da Gerry Scotti, su Canale Cinque, senza avvalersi nemmeno di uno solo dei tre aiuti messi a disposizione, aveva un sogno: trovare un lavoro. La sua condizione di casalinga non era una scelta e la bravissima Michela non era affatto soddisfatta di essere tale. Per questo, cogliendo il momento propizio della sua momentanea celebrità, la casalinga di Pavia, scrive una lettera a Il Corriere della Sera con il suo appello, trovare un lavoro.

Nella nostra Italia, oggi, a fare notizia dovrebbe essere soprattutto il fatto che quella casalinga, che poi sarei io, non lo è per scelta, ma per necessità. Preferisco dire che sono casalinga solo perché suona meglio che disoccupata, ma la casalinghitudine non fa per me. Sento che potrei dare qualcosa a questa società. Ma, fino ad oggi, non ne ho avuto l’occasione. O non me l’hanno data. Per questo non dovete stupirvi se, mentre la prima cosa che salta in mente a chi vince una somma come quella che ho vinto io è, di solito, «finalmente smetterò di lavorare», io un lavoro mi auguro invece di iniziare a farlo. Ho già detto, e lo ripeto, che mi accontenterei di un posto da receptionist. Ma il mio sogno nel cassetto è fare l’organizzatrice di eventi. Si realizzerà mai? Ad essere sincera, non lo so. L’Italia non è un Paese per intelligenti. E’, piuttosto, un Paese culturalmente allo sbando“.

Sono le parole della quarantatreennne che con la sua partecipazione al programma di Gerry Scotti ha dimostrato di avere una cultura enciclopedica davvero ammirevole.

Il suo desiderio è stato esaudito, almeno in parte, e adesso è segretaria in uno studio medico…

Caterina Cariello