Serie A, Parma-Lecce 0-1: Chevanton castiga gli emiliani

PARMA-LECCE 0-1   Al Tardini il Lecce sconfigge il Parma per 1-0. Pugliesi che, dopo essere stati a guardare per tutta la partita, strappano la vittoria nei minuti di recupero. Sconfitta immeritata per Marino, ma pesante come un macigno: gli emiliani avevano l’opportunità di staccarsi dalla zona calda, mentre ora vi si ritrovano invischiati in pieno, con il Lecce ad un solo punto. Il Parma però può recriminare solo con sè stesso, per la poca lucidità mostrata in fase di manovra, che non ha portato a molte occasioni da rete.

1° Tempo – Il Lecce soffre un po’ nei primi minuti, poi prende le misure e si difende con ordine, rinunciando però ad attaccare, se non con pochissimi uomini.

Al 2′ minuto il Parma ha subito un’opportunità: Candreva serve Amauri con un bel filtrante, l’italo-brasiliano cerca di superare Rosati con un pallonetto, ma l’estremo difensore pugliese è bravo ad opporsi, complice una non perfetta conclusione dell’attaccante parmense.

Al 5′, su corner di Giovinco, Lucarelli colpisce di testa il pallone che, dopo esser stato sfiorato da Palladino, termina in rete. L’arbitro però annulla per una posizione di fuorigioco. Cinque minuti più tardi, Galloppa dalla sinistra trova Candreva in area, ma il centrocampista conclude a lato di pochissimo.

Al minuto 14′, cross di Giovinco, Amauri non riesce a colpire di testa il pallone che finisce sui piedi di Paci, il cui tiro è respinto sulla linea da Grossmuller.

Il Lecce prova ad alzare il baricentro, ma l’unico effetto che ottiene è quello di addormentare la partita: il Parma non punge più, il Lecce non ci riusciva prima e nulla cambia.

2° Tempo – Ripresa che ricalca la prima metà di gioco, col Parma che tenta qualche attacco un po’ confusionario e il Lecce che cerca, timidamente, la ripartenza. Al secondo minuto di recupero arriva l’inaspettato vantaggio pugliese con Chevanton.

Per più di 20 minuti non succede davvero nulla, in una delle partite più noiose che questo campionato ci abbia proposto.

Al 24′ il Parma prova a suonare la carica: Giovinco supera in dribbling Tomovic e serve Candreva, che dal limite dell’area piccola calcia, ma trova Rosati pronto a bloccare in due tempi.

Una nuova occasione per i padroni di casa arriva al 42′: Modesto effettua un bel cross dalla sinistra, Zaccardo tira di destro, ma Rosati è ancora attento e sventa la minaccia.

Nel secondo dei 3 minuti di recupero concessi, succede ciò che non ti aspetti: Olivera cerca Chevanton in area, l’uruguaiano colpisce di testa e batte Mirante, per il goal che vale lo 0-1 e tre punti pesantissimi nella corsa alla salvezza.

Tabellino:

PARMA (4-3-3): Mirante; Zaccardo, Paci (Cap.), Lucarelli (Vice Cap.), Modesto; Candreva, Dzemaili (dal 41′ s.t. Morrone), Galloppa (dal 28′ s.t. Valiani); Palladino (dal 16′ s.t. Bojinov), Amauri, Giovinco. A disp. :Pavarini, Paletta, Gobbi, Angelo. All. : Marino

LECCE (4-3-1-2): Rosati; Tomovic, Ferrario, Fabiano, Brivio; Munari (Vice Cap.), Vives (Cap.), Grossmuller (dal 42′ s.t. Giacomazzi); Olivera; Corvia (dal 31′ s.t. Chevanton), Piatti (dal 22′ s.t. Jeda). A disp. : Benassi, Gustavo, Mesbah, Bertolacci. All. : De Canio

Marcatori: 47′ st Chevanton

Ammoniti: Candreva, Lucarelli, Chevanton

Alberto Ducci

Foto di Giuseppe Bellini/Getty Images