Ufo su Gerusalemme: nuovo video riapre il caso? /Guarda

Il forte boato che ha suscitato in tutto il mondo il video del presunto UFO su Gerusalemme del 28 gennaio 2011 non accenna a diminuire, tutt’altro. Nonostante si sia ampiamente dimostrato che i filmati proposti su Youtube sono falsi, frutti di una manipolazione grafica, l’utenza internauta si pone ancora tanti interrogativi sull’autenticità dell’evento. Ci accorgiamo come, in appena due giorni, l’ufologia si sia arenata su questo evento più mediatico che presunto alieno.

La cronologia dei filmati postati su Youtube è ormai ben nota a tutti, la riepiloghiamo in breve: il 29 gennaio scorso viene pubblicato il primo video dall’utente eligael, autore e primo testimone dell’eclatante avvistamento, che in pochi giorni ha ricevuto oltre 400 mila visite. Il giorno dopo, 30 gennaio, viene inserito un secondo video che parrebbe essere stato girato dal secondo testimone, presente all’avvistamento, col suo cellulare. A seguire, sulla scia dei primi due filmati ormai sotto gli occhi esterrefatti degli internauti, nasce il terzo video da un’angolazione diversa e più ravvicinata. Tutti i filmati in questione, soprattutto il terzo, sono stati bollati come fake, spudoratamente falsi, anche se per i primi due la comunità ufologica non si è pronunciata in modo definitivo ed i filmati sono ancora al vaglio di esperti sia dell’ufologia che della computer grafica.

Ma ecco che, facendo tesoro del proverbio Batti il ferro finché è caldo, viene alla luce un quarto filmato (visibile a fine articolo), nuovamente pubblicato su Youtube, che propone l’avvistamento del 28 gennaio da tutt’altra angolazione e prospettiva e fornendo un maggiore risalto al globo di luce. Il dibattito si riapre?

PASQUALE GALLANO