Lindsay Lohan ruba collana, inchiodata da una foto

La stravagante e combina guai Lindsay Lohan è nuovamente su riviste e giornali. E dopo droga e guide in stato di ebrezza, ora fa parlare di sé per il furto di una collana, di cui nega il suo coinvolgimento ma una fotografia la inchioda. Rischia nuovamente il carcere?

La giovane attrice Lindsay Lohan, uscita da poco da un centro di riabilitazione per i suoi problemi di alcool e droga, è accusata di furto: avrebbe rubato una collana del valore di circa 2500 dollari in una gioielleria di Los Angeles. La bella americana si dichiara innocente, smentendo la notizia, ma una fotografia scattata da alcuni paparazzi la ritrae con la refurtiva al collo. Sembra, infatti, che il proprietario del negozio, sito a Venice, abbia denunciato il furto solo dopo aver visto la fotografia che incrimina l’attrice pubblicata dal portale TMZ. Tuttavia ancora non si sa se l’uomo ritirerà o meno la denuncia, in quanto è stato risarcito del danno. Il gioiello, infatti, rubato il 22 gennaio, sembra sia stato già restituito alla gioielleria da un collaboratore della Lohan, preoccupato per l’indagine in corso.

La ribella Lindsay, quindi, non ha ancora smesso di combinare guai. Attualmente è in libertà vigilata e simili azioni potrebbero compromettere la sua posizione. L’attrice americana rischia, infatti, sei mesi di carcere per qualsiasi violazione alle legge.

Si attendono ulteriori chiarimenti sulla vicenda. Chissà, la Lohan metterà prima o poi la testa a posto? Già tempo fa aveva dichiarato di voler porre fine al suo modo di vivere sregolato e poco serio, esprimendo la volontà di riprendere a lavorare. Tuttavia, sembra che la sua fama non riguardi più la sua bravura artistica, ma i suoi eccessi, che ancora una volta fanno parlare di lei più che come attrice, come colei che viola spesso la legge.

Simona Leo