Pagelle Roma-Brescia: bene Borriello e Arcari, Vucinic impalpabile

PAGELLE ROMA-BRESCIA

ROMA

Julio Sergio 6: può poco sul goal di Eder, si fa sempre trovare pronto quando chiamato in causa.

Cassetti 6,5: ottima spinta, attento anche in fase difensiva. Nel primo tempo va vicino alla rete con una gran tiro dalla distanza.

Mexes 6: controlla bene chiunque gli passi accanto, senza grande affanno.

Juan 6: come Mexes; Eder centralmente non punge ed è anche merito suo.

Riise 5: poco propositivo in avanti, si perde Eder sulla rete del pareggio bresciano.

De Rossi 6: prova a dettare i tempi, ma Diamanti e un centrocampo avversario ben messo in campo gli rendono la serata difficile.

Perrotta 5,5: si vede poco. Non ha grandi idee e non riesce nemmeno ad inserirsi come il suo solito.

Simplicio 5: fuori dal gioco, non è proprio serata per lui. (Dal 1′ st Menez 6,5: dona vivacità e imprevedibilità alla manovra giallorossa, ma non trova grande collaborazione nei compagni).

Totti 6: non molto mobile, è spesso chiuso dai difensori avversari. La sua punizione al 19′ del secondo tempo ha davvero fatto tremare la traversa.

Vucinic 5: il meno convincente dei suoi, a tratti appare quasi svogliato.

Borriello 6,5: goal a parte, lotta con tutta la difesa del Brescia, facendo valere il proprio fisico.

All. Ranieri 6: dopo il vantaggio avrebbe potuto forse coprirsi un po’, ma la rete di Eder era davvero imprevedibile. Buona mossa l’inserimento di Menez.

BRESCIA

Arcari 6,5: dovuto scendere in campo a causa del forfait di Sereni durante il riscladamento, sfodera un’ottima prestazione. Autoritario in area, è incolpevole sul momentaneo vantaggio giallorosso.

Zebina 6: da ex è protagonista di una buona gara. Ordinato e preciso in fase difensiva.

Bega 6: dirige bene la difesa lombarda.

Zoboli 6: ingaggia un personalissimo duello con Totti. Sfrutta bene l’altezza sulle palle alte, concedendo pochissimo.

Zambelli 6,5: nel primo tempo è una spina nel fianco, nella ripresa arretra il raggio d’azione.

Filippini 6: a 37 anni dona ancora grande sostanza al centrocampo, non disdegnando la fase di impostazione.

Zanetti 6,5: l’esperienza c’è e si vede. L’abilità nel dettare i tempi mette in difficoltà la linea mediana giallorossa. (Dal 24′ st Lanzafame 6: se il suo tiro, infrantosi sulla traversa, fosse finito in rete sarebbe stato l’eroe della serata. Sfortunato).

Hetemaj 6: tanta corsa e un bell’assist per Eder lo rendono molto importante per questo Brescia.

Berardi 5,5: buon primo tempo, nella ripresa fatica a contenere le discese della Roma dalla sua parte.

Diamanti 6: le azioni passano tutte da lui, ma nella ripresa cala vistosamente. (Dal 35′ st Vass s. v.)

Eder 6,5: dopo esser stato minacciato di sostituzione da parte di Iachini per la poca attenzione alla linea del fuorigioco, sfrutta l’unica palla giocabile e la insacca con un bel colpo di testa. (Dal 28′ st Possanzini s. v.)

All. Iachini 7: il Brescia gioca un’ottima gara. Schiera un centrocampo a 5 che non lascia spazi alla Roma, portandosi via dall’Olimpico un punto importantissimo.

Alberto Ducci