Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Funerali Elisa, tra lettere di addio ed Eros Ramazzotti

CONDIVIDI

Sono state celebrate, questo pomeriggio alle ore 14,30, le esequie della venticinquenne Elisa Benedetti trovata morta lunedì dopo due giorni di ricerca.

Sul caso che sin da subito è apparso enigmatico e pieno di quesiti, la maggior parte dei quali ancora irrisolti, stanno ancora indagando gli inquirenti della Procura di Perugia.

Ma oggi per Città di Castello, il paese in cui Elisa viveva, è stato il giorno del dolore, della condivisione di una perdita che ha lasciato tutti un po’ attoniti. A celebrare la messa, a cui hanno preso parte in centinaia, è stato il vescovo, monsignor Domenico Cancian, che durante l’omelia a tratti ha ceduto alla commozione, ha detto: ««Mi piace pensare che quel grido d’aiuto che Elisa ha lanciato nelle ultime ore della sua vita. Quel grido disperato che gli uomini non hanno potuto o saputo raccogliere, quel grido Gesù l’ha ascoltato».

Dall’altare hanno parlato anche due tra le persone più care a Elisa: il fratello minore e una delle sue migliori amiche, Alice.

Andrea, di anni quattordici, scoppiando più volte in lacrime ha promesso mentre leggeva alcune lettere di addio per la sorella scomparsa: «Non ti dimenticheremo, rimarrai sempre nei nostri cuori».

Nelle parole di Alice, invece, un po’ di rimorso ma anche la consapevolezza che l’amica vivrà sempre dentro di lei: «Sono arrabbiata con me di non esserti stata piu’ vicina, ora mi rimane la tristezza e solo la speranza di poterti sognare».

Durante il corso del funerale è risuonata all’interno della chiesa la canzone di Eros Ramazzotti “Sta passando novembre”.

S. O.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram