Sesso e lavoro: vallette e artisti svelano il ‘sex training’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:51

Fabrizia Carminati era la simpatica ‘ochetta’ dai capelli rossi che, negli anni ottanta, stava sempre al fianco di Mike Bongiorno. In un’intervista di qualche anno fa dichiarò di essere stata l’amante di Silvio Berlusconi. Gli diede, pure, un dieci e lode a letto! Ecco come aveva fatto carriera. Oggi non lavora più perché, come dice lei : ‘non gliela chiede più nessuno’. Non avrebbe mai immaginato, Fabrizia, che Silvio avrebbe perso il pelo ma non il vizio. Aver avuto Berlusconi come amante rende noti.  Ci aveva provato anche Flavia Vento raccontando la sua storia con Totti. Sono donne, eppure, non si preoccupano affatto di apparire opportuniste. Inutili, secondo loro, le manifestazioni come quella organizzata per il 13 febbraio. Quante sono le donne che scelgono di usare il loro corpo, la loro giovinezza e, in qualche caso, la loro bellezza per ottenere un posto al sole?

Il mondo dello spettacolo offre migliaia di esempi di cosa si possa ottenere con il sesso e sono proprio le vallette che non si vergognano di confessare i loro pensieri. Una di loro, che preferisce restare anonima, dice: “Il mondo dello spettacolo, ma non raramente anche quello del lavoro, funziona proprio così. Cosa credete che per partecipare a Sanremo o ai vari talent scout, non ci siano anche compromessi di questo genere? Come mai oggi se ne parla tanto così?

Se parliamo di raccomandati, poi, il discorso diventa incandescente. Quanti raccomandati e figli ‘importanti’ paghiamo con i nostri soldi? È vero, bisognerebbe farla sta gavetta, ma ad avere la meglio sono sempre le mogli e i mariti di chi ha già ruoli importanti nella tv. 

Quanti sono i segreti che restano inconfessati? Secondo i ben informati celebri cantanti (uomini e donne), attori e vallette, ottengono corsie preferenziali dopo essere stati a letto con autori televisivi, produttori, registi; una sorta di bunga-bunga generale che oggi, grazie agli ultimi eventi, è stato promosso a ‘sex training’ come se si trattasse di un apprendistato obbligatorio per poter accedere sia al mondo dello spettacolo che, sempre più spesso, a quello del lavoro comune.

C’è amarezza nelle parole di questa ragazza usata e gettata da questa macchina infernale: “mi hanno utilizzata, in tutti i sensi e, dopo una decina di apparizioni televisive, mi hanno messa da parte perché si sono interessati a un’altra che a sua volta ha lasciato già il posto a un’altra ancora– dice ironicamente e continua- oggi il Papa si scandalizza, ma anche dalla chiesa ci sono pressioni sul mondo dello spettacolo e dei vari festival perché, magari, un cardinale o alto prelato ha un amichetto da raccomandare”.

Centinaia di cantanti italiani sostengono che per salire in gara sul palco del Teatro Ariston di Sanremo, bisognava scendere a qualsiasi tipo di  compromesso. Chissà che, prima o poi, non nasca un Sanremopoli perché, a detta di molti, se ne sentirebbero delle belle. Non potremo mai provare i fatti dichiarati, ma alla luce delle ultime ‘scoperte’ qualche dubbio potrebbe sorgere spontaneo. Che differenza c’è tra le ultime escort e gli altri?

Cosmo de La Fuente

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!