Fini: Berlusconi prende in giro il popolo italiano

5 febbraio. Così il leader di Futuro e Libertà, Gianfranco Fini, secondo quanto riportato da AdnKronos : “Berlusconi vede nemici dappertutto, una volta sono gli alleati, una volta i giornalisti, una volta i comunisti, una volta i magistrati. La verita’ e’ che prende in giro il popolo italiano quando parla delle cose non fatte. Dovrebbe avere il coraggio di dire che nessuno ha la bacchetta magica”.

Precedentemente l’ex-leader di AN, presenziando all’inaugurazione della nuova sede FLI di Bologna si era espresso utilizzando parole decisamente più pacate. “Non saranno contenti i giornalisti, ma non ho intenzione di rovinare questo convegno. Non ci sarà alcuna invettiva”.

E, alle preoccupazioni di Elisa Petroni, coordinatrice di Futuro e Libertà per la provincia di Forlì che chiede a Fini cosa rispondere alle persone che la giudicano”giovane e politicamente inesperta”“nonostante – spiega la Petroni – io sia laureata e con un impiego fisso e dedichi al partito il 90% del mio tempo libero”, il suo leader commenta:  “Meglio giovane e politicamente inesperta, seppure laureata, che vecchio e marpione”.

Prosegue poi spiegando il tipo di società che i giovani, argomento sul quale si è fermato a lungo, chiedono da tempo: “i giovani vorrebbero una societa’ in cui non si misura un uomo o una donna in base al denaro, in base a quanto guadagna. Una societa’ in cui la misura del successo e’ il denaro”.

Parla di “etica”, caratteristica fondante di una società, se non c’è, quest’ultima “non tiene”, spiega. Va dimostrato, continua Fini che “tutti gli italiani sono uguali davanti alla legge e chi sbaglia paga. Sarà anche retorica, ma se non ha punti di riferimento etici una società rischia di corrompersi”.

A.S.