Gli ospiti del week end di ‘Che tempo che fa’

Nell’ anteprima di Che tempo che fa,  Salvatore Settis  presenta ‘Paesaggio Costituzione Cemento – La battaglia per l’Ambiente contro il degrado civile’ in libreria dal 6 dicembre scorso. Storico dell’arte e archeologo, Professore ordinario di Storia dell’arte e di archeologia classica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa di cui, è stato anche Direttore, per undici anni, incarico lasciato alla fine di ottobre scorso.

 Sergio Chiamparino, dal 2001 sindaco di Torino e nel 2006  riconfermato al secondo mandato, dal 2009 è anche Presidente dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e coordinatore dei Sindaci delle Città Metropolitane. Intervistato da Fabio Fazio  parlerà sul federalismo fiscale, del voto in Bicamerale, di giovedì 3 febbraio e del successivo Decreto varato dal Consiglio dei Ministri. Egli stesso sull’argomento ha dichiarato: “Il Governo ha deciso di andare avanti, ne prendiamo atto …chiediamo garanzie sull’autonomia fiscale dei Comuni e sulla chiusura dei bilanci 2011. Il voto di ieri, rende il senso di un’incertezza e di una precarietà,  che gettano un’ombra sul federalismo.”

Nelllo studio di ‘Che tempo che fa’, la cantautrice e voce  inconfondibile del rock italiano Gianna Nannini, eseguirà dal vivo, accompagnata dalla sua band, ‘Ogni tanto’ il brano più trasmesso per radio secondo la classifica Music Control,  singolo che ha anticipato il nuovo album, del quale sono state vendute 120 mila copie ed è  primo in classifica su iTunes. Infatti dopo essere diventata mamma di Penelope Jane, il 26 novembre 2010, dopo poche settimane, l’11 gennaio, ha pubblicato il suo 26esimo album, composto da undici tracce inedite ed una cover, ‘Nel blu dipinto di blu’, ed  intitolato ‘Io e Te’. Da Milano, il 29 aprile prossimo partirà, Io e Te – Tour 2011, quindici appuntamenti nei principali palazzetti dello sport ed arene italiane, il 4 giugno è a Torino e in estate, proseguirà all’estero!

Come di consueto  in apertura di serata ci sarà  Luca Mercalli con le sue previsioni – analisi ambientali e climatiche,  concluderà la puntata di stasera l’originale commento, a cura di Massimo Gramellini, delle notizie ‘indimenticabili e imperdibili’ della settimana.

 

 Domenica 6 febbraio

 

Dal 1996, il giornalista Ezio Mauro, è il direttore del quotidiano la Repubblica, succedendo ad Eugenio Scalfari che, l’aveva fondata nel 1976; Ripercorrerà la sua  lunga carriera iniziata a 24 anni alla Gazzetta del Popolo di Torino ed in seguito a la Stampa dove, ha ricoperto diversi incarichi, nel corso deglia anni, da cronista politico a Roma ad inviato negli Stati Uniti fino ad esserne nominato direttore nel 1992. Per la Repubblica, tra il 1988 e il 1992, è stato corrispondente da Mosca, seguendo le grandi trasformazioni dell’ Urss: dopo la perestrojka e la caduta del Muro. Il suo obiettivo da Direttore è fare de la Repubblica una piattaforma centrale intorno alla quale far girare gli inserti, la radio, la tv e il web. La Harvard Kennedy School, centro di formazione del personale di governo e la Nieman Foundation for Journalism di Harvard, nell’ottobre 2009,  gli hanno assegnato un riconoscimento per il ruolo svolto da la Repubblica “in un momento di grave pericolo per la libertà di stampa in Italia”.

Dal 26 gennaio, Anna Marchesini è in libreria con ‘Il terrazzino dei gerani timidi’:  il suo esordio letterario dove racconta l’infanzia, con tutte le sue naturali scoperte passando poi per la fine delle illusioni infantili, l’educazione religiosa, i primi racconti dell’amore, la scoperta del dolore e della fragilità della vita. Diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma, dov’è docente dal 2007,  debutta con Tino Buazzelli ne ‘Il borghese gentiluomo’. L’incontro con Massimo Lopez e Tullio Solenghi, nel 1982 segna la nascita del Trio, purtroppo  nel 1993, il sodalizio si scioglie ma, anche da solista propone la sua infinita galleria di personaggi in tv e in teatro: dalla Signorina Carlo a Merope Generosa, a Giulietta. Nel 2008  su RaiUno, dopo la prima collaborazione per il programma radiofonico Helzapoppin, il Trio si è riunito per tre serate speciali trasmesse l’8, 15  e 22 marzo;  nello stesso anno torna anche in teatro e dopo ‘Le due zittelle’ di Tommaso Landolfi del 2005,  come interprete  e regista di ‘Giorni felici’, il  dramma in due atti di Samuel Beckett.

Nell’anteprima di puntata, la rubrica d’arte e pittura a cura di Flavio Caroli e a fine serata chiude  Che tempo che fa, l’appuntamento cult con Luciana Littizzetto che cerca e commenta, alla sua maniera, i fatti della settimana.

 Maria Luisa L. Fortuna