L’informazione che “DisinFORMA” negli scatti fotografici di Fausto Manara

Al suo esordio nel mondo dell’arte, lo psichiatra e psicoterapeuta Fausto Manara presenta, dal 5 marzo al 9 aprile 2011, alla Galleria Agnellini Arte Moderna di Brescia, la mostra “DisinFORMA”, un’esposizione di circa trenta fotografie in cui il dottore, autore di diversi saggi editi da Sperling & Kupfer, compone un singolare percorso di riflessione sul potere e sui pericoli dell’odierna informazione, attraverso opere trasformate dall’elaborazione digitale.
Lavorando ai suoi scatti con il computer, Manara li modifica fino a far intravedere solo un colore o un frammento del soggetto originale, dando vita, in questo modo, a delle metamorfosi che diventano testimoni della parzialità della comunicazione moderna, una metafora della disinformazione. «L’onestà dello scatto della foto – spiega l’artista – si è persa tutta per lasciare il posto ad altre forme, ad altre suggestioni». Quello che ne deriva è una smaterializzazione dei soggetti ritratti per rappresentare un’altra verità, una contrapposizione tra realtà e fascinazione dell’immaginario, sottolineata anche dal doppio titolo delle opere, il primo riferito alla scatto originale e il secondo al lavoro realizzato. Fotografie, trasformate in opere quasi pittoriche dalle forme e dai colori sorprendenti, che s’impongono all’attenzione dello spettatore non tanto per stupirlo quanto per sfidarlo a interpretare e a leggere con intelligenza cose e avvenimenti quotidiani, senza lasciarsi impressionare dalla loro apparenza e poter ritornare così a un’informazione che informa.

Fausto Manara
DisinFORMA
5 marzo – 9 aprile 2011
Galleria Agnellini Arte Moderna, Brescia

Valentina De Simone