Gay per natura? Un fotoblog lo dimostra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:49

Gay si nasce o ci si diventa? E’ un fatto di natura o di cultura?

Nonostante siano passati già più di vent’anni dal giorno in cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms, ndr) la depennò dall’elenco delle malattie mentali, l’omosessualità rimane un tema forte attorno a cui ci si confronta, e spesso ci si scontra, all’interno dei dibattiti politici, televisivi e, perché no, anche nella vita di tutti i giorni.

Se da un lato è innegabile il fatto che, negli ultimi anni, ci sia stata un’apertura maggiore, specialmente nel mondo dello spettacolo, verso chi manifesta un orientamento sessuale divergente dalla maggioranza, è altrettanto vero che la battaglia contro questo genere di discriminazione è ancora lunga. Basti pensare alle notizie delle numerose aggressioni contro omosessuali che sono registrate negli ultimi mesi del 2010, da nord a sud, con la città di Roma a diventare triste protagonista di un sentimento omofobo che sembra essersi riacceso.

Sotto accusa, spesso, alcune posizioni di politici che con le loro esternazioni tendono a fomentare un’intolleranza che rimane sempre pronta a scatenarsi.

Nelle ultime settimane sul web si è affermato un progetto denominato Born this way, che ha l’obiettivo di dimostrare come l’attitudine all’omosessualità sia qualcosa che nasca con l’individuo e di conseguenza da accettare come qualcosa di naturale.

L’obiettivo del blog è quello di raccogliere i contributi fotografici di utenti omosessuali, maschi e femmine, che dimostrino come sin dall’infanzia – le indicazioni che si trovano sul sito suggeriscono di pubblicare proprie fotografie risalenti al periodo che va dai 2 ai 12 anni si fosse già gay.

Questo l’indirizzo del fotoblog.

S. O.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!