Pronostico Serie A 24^ Giornata, Genoa-Milan

Il Milan, alla terza esibizione genovese della stagione, spera di recuperare a Marassi quanto lasciato per strada nel match casalingo con la Lazio. Del resto, finora i rossoneri si sono comportati molto bene lontano da San Siro: nelle 10 trasferte che hanno seguito la sconfitta di Cesena, i ragazzi di Allegri hanno conquistato la bellezza di 24 punti.
Il meritato successo sul Parma aveva illuso i tifosi del Genoa; il ko di Firenze, provocato dall’ennesima papera di Eduardo, ha dimostrato che per Ballardini la quadratura del cerchio è ancora lontana.
Il pronostico delle classiche è sempre complicato e Genoa-Milan non fa eccezione. Tuttavia, considerando che il Milan è in vetta alla classifica e ha segnato il doppio del Genoa, scegliere i lombardi ci è parsa la cosa più sensata da fare.

Le ultime: Solito dubbio in attacco per Ballardini: Floro Flores favorito su Destro. In mezzo alla difesa c’è Dainelli, preferito a Moretti, Rafinha si sposta a centrocampo. Il Milan recupera Gattuso e Seedorf. Il primo subito in campo, l’olandese va in panchina. La linea a tre di centrocampo è completata da van Bommel, al rientro dalla squalifica, e Flamini, che ha vinto il ballottaggio con Merkel. C’è Robinho dietro Ibra e Cassano, preferito a Pato. In difesa Oddo a destra e Antonini a sinistra. Amelia torna in panchina.

Dichiarazioni: Il pareggio in casa contro la Lazio nell’infrasettimanale ha complicato in parte la tabella di marcia stilata da Allegri la scorsa settimana, anche perché l’Inter dell’ex Leonardo si è avvicinata potenzialmente a quattro punti, visto che ha ancora la sfida con la Fiorentina da giocare, e poco importa se le altre avversarie dirette hanno pareggiato o perso. Il tecnico rossonero, però, guarda avanti alla sfida contro il Genoa e pare non preoccuparsi degli inseguitori suonando la carica con la solita frase di rito: ‘il destino è nelle nostre mani’. “L’Inter non è un problema – spiega il tecnico -. Partecipa alla corsa scudetto come Napoli e Roma. Noi siamo in testa, il destino è nelle nostre mani”.

SERVONO VITTORIE – “I punti che abbiamo non bastano per vincere il campionato. Ci servono ancora tante vittorie e non dobbiamo pensare a cosa fanno gli altri. I rivali non possono fare più di 3 punti a partita: se noi andiamo avanti con il nostro passo, gli altri dovranno fare qualcosa di straordinario – sottolinea Allegri -. Sono soddisfatto perché siamo primi in classifica con 5 punti di vantaggio. Sarebbero sempre 4 sull’Inter. Potevamo fare un paio di punti in più in casa. In generale, però, sono molto contento di quello che stanno facendo i ragazzi. Il campionato è lungo ed equilibrato, lo dimostra la sconfitta subita dal Napoli a Verona. C’è un livellamento incredibile”.

Pronostico Consiglio: Over

Pronostico Azzardo: 2

Fonte: La repubblica

Riccardo Basile