Amici 10 serale: Giulia si sente male, eliminazione rinviata

AMICI 10, SERALE DEL 6 FEBBRAIO 2011. La quinta puntata del serale di Amici, su Canale Cinque, presentata da Maria De Filippi, ha avuto, proprio ad un passo dalla fine, un colpo di scena inaspettato e imprevedibile. La ballerina Giulia Pauselli, influenzata sin dalla mattina, ha avuto un malore ed è svenuta durante la diretta.

Maria De Filippi ha deciso così di sospendere il programma e di rinviare l’eliminazione alla prossima puntata.

Il serale di ieri, 6 febbraio 2011, si è aperto con l’energia rocchettara della guest star Gianna Nannini che ha presentato il singolo Ogni tanto, tratto dal suo ultimo album Io e te.

I duetti tra gli attori ospiti e i cantanti ancora in gara sono stati simpatici e piacevoli. Christian De Sica ha duettato con Annalisa Scarrone con un brano di Frank Sinatra, You make me feel so young e i risultati generali sono stati davvero buoni. Virginio Simonelli, invece, si è esibito con Sabrina Ferilli e ne è risultata una performance caratterizzata dalla simpatia dell’attrice e dalla bravura del cantante. Hanno cantato Arrivederci Roma e Platinette è stata molto esplicita nel suo commento: «Virginio l’ha fatta bene. Non vorrei mancare di rispetto alla Ferilli, ma sembrava lei la concorrente e lui il professionista».

Gli scontri tra Cannito e Celentano ormai sembrano una consuetudine e questa volta nascono su una variazione di classico molto difficile, mentre le protagoniste di turno sono Debora e Giulia

I Bianchi hanno vinto al televoto con il 57 per cento delle preferenze. All’eliminazione, tra i Blu viene fatto il nome di Debora alla quale viene contrapposta Giulia. Ma le condizioni fisiche di Giulia cedono al termine della sua esibizione e Maria De Filippi non se la sente di continuare e dopo aver chiesto alla commissione esterna il giudizio su Debora che viene salvata all’unanimità, rimanda tutto alla prossima settimana: “…perchè non posso chiedere a Giulia di rientrare per fare il nome. Mi sembrerebbe fuori da ogni logica umana. Va bene? Anche se non va bene è così.”

Caterina Cariello