“Cababrecht”: da domani fino al tredici febbraio al Teatro Vascello

Da domani sarà possibile assistere a presso il Teatro Vascello, a Roma, ad uno spettacolo il cui nome riassume perfettamente gli intenti ed i contenuti dell’opera che verrà inscenata: “Cababrecht”. Lo spettacolo, ideato e diretto da Andrea Dugoni, sarà in scena fino al tredici febbraio.

L’attore e regista italiano si è ispirato, per la scrittura dello spettacolo che porterà in scena, alla vita ed alle opere del celebre poeta e drammaturgo novecentesco Bertolt Brecht. Lo scrittore di “L’opera da tre soldi” non è stato, però, l’unica figura culturale dalla quale Andrea Dugoni ha deciso di trarre spunto per la stesura della propria opera. In “Cababrecht” è possibile ritrovare anche altri personaggi che hanno camminato fra le strade della storia durante il periodo della Repubblica di Weimar. Fu in quel momento storico che si assistette all’emergere del fenomeno sociale e di costume del Kabarett. Il bello del Kabarett, all’epoca, risiedeva proprio nel fatto che lo spettacolo univa l’elemento della popolarità(erano in moltissimi ad apprezzare il Kabarett) a quello della scrittura ricercata e, se vogliamo, elitaria dei drammaturghi e dei poeti di allora. Probabilmente fra gli intenti dello spettacolo di Andrea Dugoni c’è anche quello di dipingere questa duplice essenza del Kabarett, intrecciando l’ascesa di tale fenomeno alle vite dei protagonisti dell’opera. Per la realizzazione di “Cababrecht” è stata preziosa per la compagnia Andrea Dugoni anche la collaborazione del Corso di Laurea Dams Teatro dell’Università Roma Tre. Le musiche saranno a cura di Francesco Tattara, mentre a dedicarsi alla scenografia ed ai costumi sarà Francesca Linchi. Francesca Vista sarà l’addetta ai Movimenti Coreografici. Monica Fiorentini, aiuto regista, reciterà nei panni di Lilì, così come Andrea Dugoni sarà in scena nel ruolo di Franz. Rocco-Evaristo sarà interpretato da Roberto Cardone, Nunzia che annunzia da Nunzia Mita e AnanaBelalpiano da Lidia Dottore. Gli spettacoli avranno luogo dal martedì al sabato alle ventuno e trenta e la domenica alle diciassette e trenta. Il costo del biglietto è di dieci euro.

Martina Cesaretti