Prima serata La7: L’Infedele di Gad Lerner

Anche oggi, lunedì 7 febbraio, torna il consueto appuntamento con l’attualità di La7. A partire dalle 21.10, Gad Lerner conduce L’Infedele. Un appuntamento dedicato alle tante manifestazioni che stanno scuotendo la società italiana, in risposta alle ben note vicende giudiziarie che coinvolgono il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

“Ahí serva Italia…non donna di provincie, ma bordello!, parafrasando le famose parole di Dante nel Sesto Canto del Purgatorio, Gad Lerner indagherà a fondo sulla crisi morale che sta investendo il nostro Paese. E lo farà con due pensatori d’eccezione: Adriano Prosperi, storico della Normale di Pisa; e lo scrittore cattolico Vittorio Messori.  In vista delle manifestazioni programmate in circa 100 città italiane per il 13 febbraio a favore della dignità delle donne e per protestare contro i comportamenti messi in atto dal primo ministro italiano, sarà ospite una delle promotrici, Francesca Izzo, docente di Storia delle dottrine politiche all’università “L’Orientale” di Napoli.  Ascolteremo anche la voce dell’opposizione, ovvero di quelle parlamentari del Pdl che non aderiscono alla manifestazioni.

I giornalisti Maria Teresa Meli del “Corriere della Sera”, Antonella Mascali de “Il Fatto”, Umberto Brindani, direttore di “Oggi”,  Gianluigi Nuzzi di “Libero”; Igor Iezzi de “La Padania” (è anche segretario milanese della Lega Nord); e il deputato Giorgio Stracquadanio del Pdl dibatteranno sull’attuale sfida politica tra maggioranza e opposizione, e sulle novità dell’inchiesta della Procura Milanese.

In un momento di profonda crisi e disoccupazione giovanile, la iena Sabrina Nobile presenterà il suo nuovo programma “Il Contratto- Gente di talento”, che a partire dal 22 febbraio, dove si offriranno posti di lavoro. Sicuramente destinato a far discutere. Ospiti della trasmissione anche Sara Martera, ex soubrette e ex collega di Nicole Minetti, e Iva Zanicchi che sarà intervistata dal conduttore.

Ad aprire una puntata tutta o quasi incentrata sulla rivolta morale che sta interessando la società, ci sarà un breve dialogo tra Gad Lerner e Massimo Muccetti sul recente annuncio fatto da Sergio Marchionne, che ha parlato a Detroit di una fusione tra Fiat e Chrysler e della creazione di quattro diversi centri direzionali, Torino, Detroit, Brasile e Asia.

Annastella Palasciano