Camaiore: è morto l’imprenditore vittima dell’agguato

Non ce l’ha fatta Stefano Romanini, l’imprenditore di 46 anni, vittima di un agguato all’alba.

Contro l’uomo, titolare di una ditta di escavazione e padre di due figlie, sono stati sparati dieci colpi di arma da fuoco. Fin dai momenti successivi al fatto, quando la moglie di Romanini ha dato l’allarme sentendo gli spari per strada, la situazione era parsa particolarmente grave.

L’imprenditore è deceduto in ospedale.

Angosciante la dinamica dell’agguato: Romanini era appena uscito dalla propria casa in via Battisti, nella località di Camaiore, quando un uomo dal volto coperto da un cappuccio l’ha sorpreso proprio nel momento in cui l’imprenditore stava per mettersi a bordo della sua auto, una Golf.

Il killer ha agito con freddezza, per poi fuggire a piedi, facendo perdere le proprie tracce.

Sul caso stanno indagando gli agenti della Polizia di Viareggio. A tal proposito, sarà importante capire se la moglie abbia visto qualche particolare che potrebbe essere determinante nel delineare un possibile identikit dell’assassino.

S. O.