Domani il rinvio a giudizio per Berlusconi

La procura di Milano domani inoltrerà la richiesta di giudizio immediato per Silvio Berlusconi indagato per la vicenda Ruby.
A confermarlo è stato il procuratore Edmondo bruti Liberati.
I magistrati quindi si prendono un’altra giornata di riflessione per valutare se chiedere il giudizio immediato per entrambe le accuse che riguardano il premier: la concussione e la prostituzione minorile, o, come era stato ventilato nei giorni scorsi, chiederlo solo per la concussione.
Oggi pomeriggio faremo una riunione conclusiva, rivela il procuratore. Che precisa: Non c’è nessuna seconda parte lesa.

E’ la tesi difensiva dell’avvocato Ghedini e se lui ritiene di diffonderla. Noi comunque invieremo i verbali e le memorie difensive al Gip.
Bruti Liberati, commenta così il fatto che i difensori del premier avrebbero sollevato la questione che Ruby sia nata non nel ’92, ma nel ’91. Gli avvocati del premier avrebbero fatto riferimento ad un verbale, riportato anche nell’invito a comparire per Nicole Minetti, nella quale la giovane marocchina nel maggio 2009, davanti ai carabinieri per denunciare un borseggio subito, avrebbe detto di essere nata il 1 novembre del ’91 e non il 1 novembre del ’92.

Cambia dunque la linea difensiva del premier? Si punta all’anno di nascita?
Potrebbero arrivare già oggi in Procura l’informativa della squadra mobile e la trascrizione delle intercettazioni che riguardano Sara Tommasi, la showgirl coinvolta in un giro di prostituzione su cui indaga la Dda di Napoli.
I pm Antonello Ardituro e Marco Del Gaudio e l’aggiunto Alessandro Pennasilico intendono esaminare il materiale prima di prendere iniziative. La mossa successiva dovrebbe essere un incontro con i pm di Milano che indagano sul caso Ruby per concordare una comune strategia; quindi potrebbero essere convocate in Procura alcune persone informate dei fatti, tra cui la stessa Tommasi. E’ invece esclusa al momento la convocazione del fotografo Fabrizio Corona, che in alcune interviste ha affermato che la criminalità napoletana starebbe cercando di vendere fotografie di Berlusconi nudo.