Francia, camionista dal cuore d’oro compra la sua azienda per salvarla dalla bancarotta

A volte il lieto fine non esiste solo nelle favole. A volte – in una situazione che sembra disperata- arriva un benefattore dal cuore d’oro che aggiusta le cose. È quello che è successo in Francia dove un caminonista ha usato il denaro vinto al lotto per comprare l’azienda in cui lavorava, salvandola così dalla bancarotta.

Il protagonista di questa vicenda è un uomo di cinquant’anni, che lavorava da circa trent’anni in un’azienda di autotrasporti ormai in liquidazione. Qualche mese fa, il camionista si era aggiudicato un premio di 10milioni di euro al lotto, ma invece di cambiare la sua vita, comprarsi una casa o fare un lungo viaggio, ha deciso di investirli comprando la sua azienda. Ne è cosi diventato il presidente, salvando dal licenziamento circa una quindicina di colleghi e riassumendo anche il suo ex capo che era stato licenziato.

Nonostante oggi sia il capo, il cinquantenne ogni giorno si reca al lavoro e se qualcuno dei suoi ex colleghi è assente non ci pensa due volte prima di rimettersi in viaggio. “Io amo guidare” confessa senza mezzi termini al quotidiano parigino. I suoi rapporti con gli ex colleghi sono eccellenti e tutti lo rispettano: «Sanno che sono stato un camionista come loro. I viaggi li ho fatti, quindi, non possono prendermi in giro con false scuse o con storie inverosimili”.

A chi gli domanda il perché del gesto, il neo milionario confessa senza dubbi “Ho fatto quello che bisognava fare. Ero il solo compratore disponibile. E siccome avevo le possibilità, ho preferito evitare che 13-14 colleghi si trovassero disoccupati”. E ammette anche che questa potrebbe essere solo un’esperienza a breve termine “Se ci perderò troppi soldi, lascerò perdere – ammette con sincerità il cinquantenne – Ma il mio scopo è far crescere la società magari allargando il giro d’affari e creando posti di lavoro”

Annastella Palasciano