Milano: giovane precipita dal Duomo. Suicidio?

Tragedia nel centro di Milano.

Un uomo è morto, all’incirca alle ore 9,30 di stamane, dopo essere precipitato da una delle terrazze del Duomo, finendo il proprio volo dalla parte della via Vittorio Emanuele.

La vittima non è stata ancora identificata, poiché sul suo corpo non è stato trovato nessun documento. Tuttavia, dalle sembianze dovrebbe trattarsi di un ragazzo intorno ai venticinque anni, probabilmente di nazionalità italiana.

Ancora da chiarire la dinamica di quello che sembra essere stato un suicidio. Stando alle dichiarazioni dell’addetto alla biglietteria da cui si accede alle scalinate che portano i turisti sino alle guglie del Duomo, il ragazzo «deve essersi sicuramente buttato, perchè per cadere da lassù bisogna scavalcare una rete di protezione».

Il salto nel vuoto dovrebbe essere stato compiuto da un’altezza di circa quaranta metri, poiché è a quell’altezza che sono situate le uniche terrazze accessibili in questo periodo. Quelle superiori, infatti, risultano chiuse per pericolo di ghiaccio.

Inutili i tentativi dei soccorritori di rianimare il giovane.

Gli agenti delle forze dell’ordine sono in attesa di ascoltare il racconto di possibili testimoni. A quanto pare, infatti, subito dopo il fatto, diverse persone sarebbero accorse nella piazza antistante  al grido di «un uomo si è buttato giù dal Duomo».

L’incidente ha fatto sì che si creasse, attorno al luogo dell’impatto, un capannello di curiosi che ha richiesto l’intervento della polizia per poter riportare la situazione alla normalità. A quanto pare, tra i passanti c’è stato anche chi, fotocamera alla mano, ha cercato di portarsi via da Milano anche un macabro souvenir.

S. O.