F1, la Force India schiera la VJM-04

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

A chiudere il singolare periodo delle presentazione delle monoposto è toccato alla Force India, il team indiano capace in soli quattro anni di trasformarsi da cenerentola del circus a solida ed importante realtà agonistica. Gli sforzi logistici e finanziari del magnate? Vijay Mallya alla fine hanno portato i loro frutti e l’intenzione per questa nuova annata è quella di continuare il trend positivo visto negli ultimi Gran Premi. La VJM-04 quindi nasce per entrare stabilmente nella zona punti, grazie ad una inedita coppia di pilota di talento (Sutil e di Resta) ma sopratutto per alcune trovate interessanti e curiose.

La nuova monoposto è in realtà una evoluzione del modello precedente, evitando inutili sconvolgimenti e continuando sulla stessa base progettuale che ha permesso nel 2009 il vitale salto di qualità. Il muso pare non aver subito modifiche, ma dopo una attenta analisi si può scorgere un delicato lavoro di fino, sopratutto per quanto riguarda le varie appendici aerodinamiche. A lato le prese d’aria sono alte, fedeli al trend impostato quest’anno, anticipate però da deviatori di flusso completamente rivisitati e singolari. Nuovo anche l’airbox, uguale a quello presentato dalla Mercedes l’anno scorso con la caratteristica forma a “vela”. Pance rastremate e posteriore il più possibile contenuto e piccolo, rispondendo alle nuove esigenze aerodinamiche nate dopo il divieto del doppio diffusore.

Certamente quindi un lavoro di ottimo livello, che dà ottimismo ai dirigenti: “Vogliamo sempre cercare di migliorarci, quindi il nostro obiettivo è fare meglio di un anno fa. Per questo dobbiamo porci come obiettivo il quinto posto finale. Abbiamo anche pianificato uno sviluppo aggressivo della vettura nel corso della stagione, con la speranza di salire almeno una o due volte sul podio.” A porre i nuovi obbiettivi è l’amministratore delegato, Otmar Szafnauer, sicuro della competitività della nuova vettura. Ora che tutti i team hanno svelato le loro ultime creazioni l’attenzione si sposta sui fatti in pista, a cominciare dai prossimi test previsti a Jerez de la Frontera. Che vinca il migliore.

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!