Il cacao ha più antiossidanti della frutta

Per gli amanti del cioccolato una notizia davvero gradita.

Se è vero che il cacao, oltre al palato, allieta anche l’umore, abbassando i livelli di stress, aiuta a tenere sotto controllo la pressione e a migliorare la circolazione sanguigna, prevenendo anche il declino cognitivo, una ricerca pubblicata su Chemistry Central Journal ha dimostrato, inoltre, che il cacao e il cioccolato fondente sono più antiossidanti della frutta grazie al loro maggiore contenuto di polifenoli e flavanoli.

I ricercatori dell’Hershey Center for Health & Nutrition, autori dello studio, hanno, infatti, comparato le capacità nutrizionali di diversi tipi di frutta e cacao, sancendo la supremazia nutritiva dei semi di cacao.

I flavanoli sono dei fitonutrienti appartenenti al gruppo dei flavonoidi. Contenuti nel cacao, gran parte di essi si disperde nel processo di lavorazione per ottenere il cioccolato. Tra le proprietà ad essi attribuite, spicca quella di mantenere ‘vivi’ i vasi sanguigni e di abbassare il rischio di aggregazione piastrinica che provoca la coagulazione del sangue.

Grazie ai polifenoli, antiossidanti naturali presenti nelle piante, il cacao può essere utile nella prevenzione dell’ossidazione delle lipoproteine e contro i radicali liberi. Ad essi sono riconosciuti diversi benefici, sia a livello cardiovascolare, sia a livello cognitivo e sia contro la crescita tumorale.

Gli scienziati hanno comparato gli antiossidanti contenuti nei semi di cacao, nel cioccolato fondente, nella cioccolata calda e in diversi tipi di fruttasucchi di frutta, notando che cacao e cioccolato hanno capacità antiossidanti superiori alla frutta e maggiori quantità di flavanoli  e polifenoli, mentre nella cioccolata calda la maggior parte delle stesse sostanze risultano alterate dal processo di preparazione.

Essi, però, hanno anche dimostrato che tra cioccolato e cacao non c’è paragone, visto che l’alcanizzazione,il processo di lavorazione del cacao che porta alla realizzazione del cioccolato, in tutte le sue forme, provoca la dispersione di gran  parte dei contenuti salutari.

Per Debra Miller, uno degli autori dello studio, “i semi di cacao sono un super-frutto che fornisce un valore nutritivo che va oltre la loro composizione di macronutrienti“.

Marco Notari