Mondiali di Sci, Italia d’oro: Innerhofer trionfa nel Super-G

Neve azzurra. E’ arrivata, forse inattesa, la prima medaglia d’oro per lo sci italiano ai Mondiali in corso a Garmisch, in Germania. L’ha conquistata Christof Innerhofer, 26enne di Brunico, trionfando nel SuperG e superando l’austriaco Reichelt, secondo, e l’inossidabile croato Ivica Kostelic, medaglia di bronzo.

Una gara perfetta – Su una pista molto tecnica, come è quella tedesca, e altamente insidiosa a causa della visibilità limitata, Innerhofer riesce a condurre una gara pulita, senza nessuna sbavatura; molti favoriti, invece, non riescono a trovare le giuste misure: come Svindal, che termina la sua discesa anzitempo) o il campione uscente Dider Cuche, quarto e deluso. A far compagnia ad “Inner” sul podio ci sono l’austriaco Reichelt (secondo a 6 decimi) e il croato Kostelic (terzo a 7 decimi). Gli altri azzurri tutti tra i primi 15: 8° Heel, 9° Fill e 15° il giovane Marsaglia.

Parole di gioia – Lo sciatore azzurro esprime tutta la sua gioia: “Sono emozionato ed incredulo. Volevo fare una grande gara: quest’appuntamento è una volta ogni 2 anni e non potevo sbagliare. Ho spinto sin dall’inizio, ho provato una traiettoria diversa in un punto dove molti hanno sbagliato ed è andata bene. Sono felicissimo. E’ stato tutto perfetto”.

Una vittoria importante per dare respiro ad un movimento che, in questa stagione, aveva avuto pochi motivi per sorridere.
La neve è azzurra. Non è una valanga, ma anche una palla di neve, in questi periodi, può bastare.

Edoardo Cozza