Meningite: morto bambino di 3 anni al Gemelli di Roma


È allarme meningite: è morto un bambino albanese di 3 anni.

Insieme al fratello, 5 anni, e alla cugina, 13 anni, il bambino era stato portato all’ospedale Dono Svizzero di Formia ieri sera, ma da lì è stato poi trasferito all’ospedale Gemelli di Roma con l’eliambulanza. Poche ore dopo, il decesso.

Il bimbo, di soli tre anni, presentava tutti i sintomi della meningite: febbre alta, vomito, mal di testa. Poco prima che spirasse, il meningo test effettuato al Gemelli aveva dato esito negativo. Il responsabile dipartimento Asl di Latina, Igino Mendico, ha però precisato: “Si tratta di un test rapido che non offre risultati attendibili al 100 per cento”.

La morte è sopraggiunta in seguito a una coagulazione intravascolare disseminata, patologia riscontrata, solitamente, nei casi di meningite fulminante e infezioni di altro tipo: per la poca chiarezza in merito, è stata disposta l’autopsia.

I tre bambini, che abitavano nella frazione di Penetro, a Formia, sono stati portato all’ospedale, e mentre il più piccolo è morto, per il fratello di 5 anni, trasferito all’ospedale Cotugno di Napoli, vi è febbre alta senza altri segni distintivi della meningite, e la cugina tredicenne è ricoverata in terapia intensiva al Policlinico Gemelli, seppure i medici abbiano riscontrato segni di miglioramento.

Per i familiari della vittima, e per i compagni di scuola dei più grandi, è stata disposta la profilassi, mentre si sta scatenando un’ovvia preoccupazione generale.

I genitori dei bambini che frequentano lo stesso istituto dei due parenti del bimbo morto hanno ritirato i propri figli. Intendono capire le cause del decesso e la tipologia di infezione presente nel corpo della vittima: fino ad ora, non è chiaro quale agente infettivo ne abbia provocato la morte.

L’allarme meningite che si è scatenato, pertanto, ha causato una pronta corsa al vaccino da parte dei familiari dei bimbi che frequentavano l’istituto dei due, ancora in ospedale.

Carmine Della Pia