Morti bianche: agricoltore muore nel reggiano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:36

Non ci saranno funerali di Stato, picchetti d’onore e cordogli bipartisan. La retorica verrà lasciata da parte e l’intera vicenda sarà derubricata a semplice fatalità.

Ma qualora qualcuno non lo ricordasse: di lavoro si muore non soltanto in terra di guerra.

Risale a poco fa un lancio dell’Ansa che informa di un incidente mortale avvenuto ieri sera nel reggiano: un agricoltore di 58 anni, Alfredo Costi, è morto dopo essere scivolato lungo l’argine di un fiume ed esservi rimasto per parecchie ore.

Secondo chi ha effettuato i primi sopralluoghi, l’uomo sarebbe caduto dal proprio trattore sbattendo la testa contro la pala meccanica e da lì sarebbe finito lungo nel fiume. I soccorsi sono giunti dopo alcune ore e in quel tempo si è consumato il dramma: l’agricoltore, portato in ospedale, è spirato.

Per i medici, il decesso è stato causato dal trauma cranico e dall’ipotermia, dovuta all’essere rimasto tanto tempo a contatto con l’acqua gelida.

S. O.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!