San Valentino in Italia: due cuori e un ristorante

L’amore, in Italia, non conosce crisi. Saranno 15 milioni i cuori che il giorno degli innamorati si regaleranno fiori, profumi, capi d’abbigliamento e festeggeranno al ristorante. Un giro d’affari di circa 400 milioni di euro. Nessuna distinzione di sesso, età, area geografica. Il 14febbraio è considerato una festa. Facebook annovera molti siti dedicati alla festa dell’amore e molti sono i ristoranti e locali che pubblicano video con immagini romantiche.

Un paese innamorato, dunque, a qualsiasi costo e a dispetto della crisi. Orologi, gioielli e regali di valore vanno a ruba su Ebay.  Questi dati emergono da una ricerca Fipe svolta in collaborazione con Axis Market Research, secondo la quale sei intervistati su dieci, festeggiano solo con il partner. Gli altri condivideranno la serata con amici. La cena è la modalità di festeggiamento preferita: la scelgono sei intervistati su dieci. Il 60% di chi festeggerà con una cena, lo farà in un esercizio pubblico. A pagare sarà lui anche se non manca (il 9 %) chi dividerà la spesa con la propria partner. Il costo medio della cena sarà intorno ai 70 euro a coppia.

Se si parla di regali, al primo posto i fiori, seguiti da abbigliamento, calzature, accessori, profumeria. Solo il 5% baderà al portafoglio e trascorrerà con il partner il dopocena. In particolare al cinema, teatro o a un concerto.

San Valentino a Roma: Per festeggiare la festa degli innamorati varie saranno le iniziative nella Capitale a partire da quella del Ministero per i Beni e le Attività Culturali “A San Valentino, innamorati dell’arte”che regala a tutti gli innamorati due giorni di arte e di cultura. A Milano, per sedurre il proprio lui a San Valentino, addirittura un corso di Burlesque in profumeria. A Torino cena con atmosfere esotiche e Sensual Bachata con un video  che ricorda le coppie celebri italiane. A Napoli c’è chi regala un seno nuovo alla propria donna.

Abbasso la crisi dunque: due cuori e un ristorante!

CdF