Alla Vucciria un palazzo del XVI secolo diventa una galleria d’arte contemporanea

A Palermo, a pochi metri dal famoso mercato della Vucciria, il cuore più popolare della città, un palazzo fatiscente del XVI secolo è diventato una casa per l’arte grazie alla determinazione e alla tenacia di Francesco Pantaleone e Francesco Giordano.
«Avevamo bisogno di essere dove sono gli artisti giovani ed emergenti e dove producono», ha raccontato in una corrispondenza con il New York Times Pantaleone, spiegando che l’appartamento all’ultimo piano dello stabile in via Garraffello 25, un tempo appartenente al principe di Ramacca, è stato affittato nel 2001 per 660 euro al mese. Dopo i primi tre anni di restauri, nel 2004 è stata aperta la Galleria Francesco Pantaleone Arte Contemporanea e finalmente, cinque anni dopo, i lavori di ristrutturazione sono stati portati a termine, restituendo alla città una vera casa atelier, raggiungibile da una scala elicoidale che invade il cortile circolare chiuso da una cupola. Uno spazio espositivo a metà strada tra abitazione, residenza d’artista e showroom, capace di inglobare e rappresentare al meglio la quintessenza della fusione tra sperimentazione e sicilianità.

Galleria Francesco Pantaleone Arte Contemporanea
Palermo, via Garraffello 25
aperta giovedì 16-20, gli altri giorni su appuntamento
Tel. 091332482

Valentina De Simone