Clio Napolitano e le donne: “C’è turbamento e speranza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:13

Prima della mobilitazione delle donne, organizzata per il 13 febbraio, pesano molto le parole di Clio Napolitano, moglie del presidente della Repubblica.
Vivo questo momento storico con turbamento ma anche con speranza. Le donne sono tante cose, la maggior parte sono le donne di questo paese.
Ovvio che anche a lei piacerebbe che si affrontassero i problemi più di sostanza, ma se l’agenda politica è stravolta dal Rubygate non sarà certo Clio Napolitano, abituata alle battaglie civili, a sentirsi in imbarazzo: Mi turba relativamente parlare di questi argomenti, afferma nell’intervista che sarà trasmessa oggi su La7, nel programma Life.

Se non ora, quando?,  è l’invito proposto alle donne, alzare la testa in un’Italia anestetizzata.
E l’attenzione dei media stranieri (oltre ad Al Jazeera, ultime adesioni delle tv norvegese e svedese), lo sta a dimostrare. Mentre la mobilitazione si allarga a duecento piazze e all’astero (11 sit in da Tokyo a Londra a New York). A Roma sarà l’attrice Angela Finocchiaro a condurre gli interventi sul palco di piazza del Popolo: e si comincia con letture di frammenti di vita femminile, lettere, testimonianze, storie di quotidiana fatica o felicità un bel po’ lontane dalla manipolazione del corpo e dell’immagine delle donne italiane.

Parleranno Giulia Bongiorno, donna di destra e presidente della commissione Giustizia della Camera, il segretario della Cgil Susanna Camusso, la poetessa Patrizia Cavalli, studentesse e lavoratrici, suor Eugenia Bonetti impegnata nella lotta alla tratta; Katiuscia Marini, governatore dell’Umbria; l’attrice Lunetta Savino; e poi una femminista storica.

Il grido della manifestazione è Adesso. Adesso le donne italiane vogliono riprendersi il rispetto e la dignità. Per un paese che rispetti le donne.
Aumentano le adesioni, anche dell’associazione padri separati. Centinaia in poche ore gli sms sulla manifestazione arrivati a Sel, la sinistra di Vendola.
Decine di migliaia sono le adesioni sul web. Lorella Zanardo, autrice del video e del libro Il corpo delle donne, sarà a Firenze: Domenica in piazza ci saremo tutte, da sante a prostitute, perché non è una dimostrazione contro le donne, ma contro un sistema che ci usa.
Leader politici nelle piazze di tutt’Italia (ma giù dal palco): Bersani a Roma, Vendola e Di Pietro a Milano.

Matteo Oliviero

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!