Arcore’s nights. Il Giornale pubblica le foto di Noemi: “Niente sesso, solo soldi”


Niente festini hard ad Arcore, né bunga-bunga: solo cene conviviali con balli e barzellette.

È quanto racconta la seconda minorenne, Roberta Oronzo, ex amica del cuore di Noemi Letizia (“ma ora non ci frequentiamo più come prima”), al quotidiano Il Giornale.

Questa mattina sono state pubblicate le “foto che tutti cercano”: una serie di scatti del premier Silvio Berlusconi tra Noemi e Roberta in occasione della festa di Capodanno 2008/2009, entrambe le ragazze erano minorenni.

Come già affermato dall’avvocato Nicolò Ghedini, non esiste alcuna foto che ritragga il presidente del Consiglio nudo, né ragazze in piscina, né altri scatti osè.

Negato anche ogni rapporto sessuale o performance dietro retribuzione, come racconta la stessa Oronzo: “Non abbiamo mai percepito soldi per sesso, semmai qualche regalo, duemila euro, o collane e bracciali. I soliti che, in genere, uno zio fa a una nipote”.

Il tenore delle serate berlusconiane era di assoluta allegria e spensieratezza, nulla di illegale: “Erano cene conviviali accompagnate da canzoni, balli, barzelletti, poi scambiavamo due chiacchiere tra noi ragazze, a volte anche con lui, dopodiché tutti a dormire”.

Secondo il direttore Alessandro Sallusti, le immagini finite in prima pagina su Il Giornale corrisponderebbero alle foto che tutti cercano sui presunti festini, scatti per qui “procure e giornali sono disposti a pagare cifre importanti”. La morbosità dietro questi documenti è tutta nelle “leggende metropolitane” inventate dai pm di Milano su serate trascorse in compagnia di “ragazze che all’epoca erano minorenni”.

La Oronzo spiega che ad Arcore ci finì tramite la sua ex amica del cuore Noemi, con cui al momento non vi è più lo stesso rapporto di prima, “abbiamo scelto due strade diverse”. La partecipazione alle cene, inoltre, era sempre accompagnata dal “consenso dei genitori, perché comunque sapevano che non facevamo nulla di male”.

Carmine Della Pia