Marco Pantani: la morte, il mistero e l’inchiesta in un’opera a fumetti

Sono passati quasi sette anni da quando, il giorno di San Valentino, nell’abbandono di una stanza del Residence Le Rose venne ritrovato il corpo senza vita di Marco Pantani. Clamore e sgomento si sparsero a macchia d’olio fra gli sportivi, gli appassionati di ciclismo e i sostenitori dell’atleta. Poi dubbi, misteri e incertezze su quella morte davvero assurda in cui tutto sembrava in qualche modo non tornare. Il sospetto, atroce, che il ciclista non fosse solo in quella stanza d’albergo. E ancora le tante ombre sull’autopsia, col medico legale che portò con sé il cuore del defunto, e la poca chiarezza su quel test antidoping che aveva distrutto la carriera e la vita di un mito.

«Sono stato umiliato per nulla. Per quattro anni sono in tutti i tribunali, ho solo perso la mia voglia di essere come tanti altri sportivi, ma il ciclismo ha pagato e molti ragazzi hanno perso la speranza della giustizia.» Parlava così Marco Pantani, “Il Pirata”, dopo quel maledetto Giro d’Italia del 1999 che segnò la sua carriera e diede inizio alla discesa, all’attacco dei media, all’inchiesta, ai tribunali e alla depressione.

Rizzoli Lizard ripercorre l’intera vicenda con il graphic novel Gli ultimi giorni di Marco Pantani, tratto dal libro-inchiesta di Philippe Brunel, giornalista de L’Équipe, con la prefazione di Pier Bergonzi in cui si legge: “Pantani ha scelto, inconsapevolmente, di uscire di scena con un definitivo scatto in salita o – come pensano la sua famiglia e gli amici più intimi – è stato spinto giù dal precipizio sul quale si affacciava?

Autori dell’opera Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso. Il primo, nato a Trapani, è giornalista, traduttore e sceneggiatore di fumetti già autore di Ilaria Alpi, il prezzo della verità (Beccogiallo) vincitore del Premio Micheluzzi come Miglior Fumetto. Bonaccorso insegna presso la Scuola del Fumetto di Palermo. Ha realizzato il secondo volume di 12 per Alien Press oltre che il sesto volume di Avatar per “Cronache di Topolinia”. La coppia, prima di lavorare insieme a Gli ultimi giorni di Marco Pantani, ha già collaborato per Peppino Impastato, un giullare contro la mafia (Beccogiallo), che ha ricevuto il Premio Giancarlo Siani e il Premio Pino Zac.

A questo indirizzo è possibile leggere il prologo in anteprima dell’opera.

Gli ultimi giorni di Marco Pantani
tratto dal libro-inchiesta di Philippe Brunel
di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso
formato: 17×24
pagine: 104 b/n
prezzo: 16 euro

Andrea Camillo