Serie A, Roma-Napoli 0-2: doppio Cavani, e gli azzurri espugnano l’Olimpico

ROMA-NAPOLI 0-2. Il Napoli vince all’Olimpico contro la Roma, e manda questo segnale forte al Milan ed alla Serie A 2010/2011: per lo scudetto ci siamo anche noi. La gara nella capitale è finita con la vittoria degli azzurri per 2 a 0, conquistata grazie alla doppietta di Cavani, che con questi due gol si porta a quota 20 nella classifica dei marcatori del massimo campionato di calcio italiano. Grazie a questa vittoria il Napoli rimane al secondo posto, ed a soli tre punti dal Milan capolista. Per la Roma è arrivata invece la prima sconfitta interna in Campionato, che blocca i capitolini al 7° posto con soli 39 punti all’attivo.

1 tempo – Ranieri regala due sorprese durante l’annuncio delle formazioni: Menez e Totti partono dalla panchina, per dare spazio a Simplicio e Borriello. Nessuna sorpresa invece per Mazzarri, che manda in campo tutti i suoi ‘senatori’.

La gara all’inizio vede le due formazioni abbastanza contratte: la paura di perdere blocca per un po’ i giocatori scesi in campo. Prova a fare qualcosina in più la Roma, che approfitta dell’avvio in sordina degli uomini di Mazzarri. I partenopei però si difendono con ordine, e non rischiano molto sulle sporadiche giocate offensive dei giallorossi.

Partenopei che mettono a segno il primo tiro in porta con Lavezzi, che all’8’ impegna Julio Sergio con un’insidiosa conclusione da posizione defilata: il portiere capitolino è però attento, e rinvia di pugno la giocata del Pocho.

Sette minuti dopo tocca alla Roma suonare un colpo: ci pensa Vucinic ad impegnare De Sanctis con un pericoloso tiro in area, ma l’estremo difensore azzurro è bravissimo a parare la sua conclusione.

Nei minuti successivi la gara si surriscalda, a causa dei duri contrasti a metà campo: Bergonzi deve mettercela tutta per frenare i bollenti spiriti, e per farlo esce fuori ben 4 cartellini gialli (ammoniti Rosi, Aronica, Dossena e Lavezzi).

Conclusa la fase nervosa del primo tempo, si ritorna a giocare: è il Napoli a rendersi maggiormente pericoloso con Lavezzi e Gargano al 27’ ed al 28’, ma in entrambi i casi c’è un bravissimo Julio Sergio a dire di no ai due giocatori partenopei.

La gara successivamente non regala più altre emozioni, e così dopo due minuti di recupero Bergonzi manda tutti negli spogliatoi, con Roma e Napoli ferme sullo 0 a 0.

2 tempo – Ranieri manda in campo Menez, che entra al posto di un deludente Taddei. Nessun cambio per il Napoli, che ritorna in campo con gli stessi 11 che avevano giocato il primo tempo.

La si accende subito nei primi minuti della ripresa: al 47’ c’è un buon passaggio filtrante di Lavezzi per Hamsik, che entra in area di rigore giallorosa; lo slovacco viene toccato da dietro da Juan e cade giù. Per Bergonzi è rigore, che Cavani trasforma due minuti dopo. Napoli 1-Roma 0.

Sotto di un gol, la Roma cerca con delle sterili manovre offensive di sfondare l’attenta difesa del Napoli. La retroguardia partenopea però tiene bene, e così non rischia niente. Gli uomini di Mazzarri provano invece a chiudere il match con dei pericolosi contropiedi, che gli attaccanti azzurri non riescono a concretizzare a causa della loro imprecisione sotto rete.

Menez prova a dare una scossa ai suoi compagni al 75’, ma la sua bella conclusione da fuori area viene messa in angolo da De Sanctis.

Quello del francese è però un fuoco di paglia. Al 76’ Lavezzi ha infatti l’occasione giusta per chiudere il match, ma il Pocho la spreca clamorosamente a tu per tu con Julio Sergio. Non sbaglia invece Cavani all’83’, che di ginocchio mette in rete il 2 a 0 su assist di Cannavaro.

La gara non regala più altre emozioni (a parte un tiro da fuori area di Gargano, bloccato da Julio Sergio), e così termina al 94’ con la vittoria del Napoli per 2 a 0.

IL TABELLINO:

ROMA – (4-3-1-2): J.Sergio; Rosi Cassetti Juan Riise; Taddei(46′ Menez) De Rossi Perrotta; Simplicio(77′ Greco); Borriello Vucinic(77′ Totti). A disposizione: Doni. Loria, Castellini, Brighi. Allenatore: C. Ranieri.

NAPOLI – (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro Cannavaro Aronica; Maggio Pazienza Gargano Dossena(58′ Zuniga); Hamsik(73′ Yebda) Lavezzi; Cavani(85′ Mascara). A disposizione: Iezzo. Santacroce, Cribari, Sosa. Allenatore: W. Mazzarri.

Arbitro: M. Bergonzi.

Marcatori: 49′ rig, 83′ Cavani.

Ammoniti: Rosi, Juan, De Rossi, Perrotta, Cassetti (Roma); Lavezzi, Dossena, Aronica, Campagnaro (Nap).

Simone Lo Iacono