Pagelle Milan-Parma: super Cassano, grande Nesta

PAGELLE MILAN-PARMA

MILAN

Abbiati 6,5: sempre sicuro e preciso. Quando è in forma, la squadra può dormire sonni tranquilli.

Oddo 6: buona partita, qualche buon cross e poche sbavature in difesa. Utile.

Nesta 7: semplicemente insuperabile. Torna dall’infortunio e fa subito sentire fisico ed esperienza. Magnifico.

Thiago Silva 7: come sopra. Con Nesta forma una delle coppie centrali più forti del mondo. Sempre nel posto giusto al momento giusto.

Antonini 6: spinge più nel primo che nel secondo tempo, in cui è vittima di crampi. Non fa danni e questo è già molto.

Van Bommel 6,5: a parte una brutta entrata su Giovinco, gioca una partita pulita, unendo qualità nell’impostazione e senso della posizione in fase di non possesso.

Merkel 6: nel primo tempo sbaglia un goal abbastanza facile e sembra risentirne. Allegri cerca di tranquillizzarlo e nella ripresa torna su buoni livelli.

Gattuso 6,5: tanta corsa e mai a vuoto. Utilissimo nella fase difensiva, tira fuori dal cilindro un assist da vero trequartista. (Dal 18′ st Flamini s. v.)

Seedorf 6,5: finalmente i tifosi rossoneri possono essere soddisfatti di Clarence. Primo tempo in cui, anche se si fa anticipare qualche volta di troppo, riesce a partecipare molto alla manovra, aprendo le danze col primo goal. Nella ripresa cala e Allegri lo sostituisce. (Dal 13′ st Robinho 7: entra e in meno di dieci minuti sigla una doppietta. Di più non si può pretendere).

Cassano 7,5: giornata fantastica per il talento di Bari vecchia. Primo goal in maglia rossonera e due assist a coronamento di una prestazione che lo ha visto sempre nel vivo dell’azione. Decisivo.

Ibrahimovic 7: stranamente non segna, ma la sua presenza è sempre determinante. Assist al bacio per Seedorf, è una gioia per gli occhi vedere come riesce a scardinare le difese avversarie. (Dal 24′ st Pato s. v.)

Allegri 7: che dire, il risultato da pienamente ragione al tecnico livornese, che un po’ a sorpresa schiera Seedorf dal 1′. Chapeau.

PARMA

Mirante 5,5: forse non può fare molto di più sui goal, però non trasmette sicurezza ai suoi.

Zaccardo 5,5: giornata non facile, soprattutto nel primo tempo, quando il Milan scende molto dalla sua parte.

Paci 5,5: il Milan sfonda centralmente, lui è l’ultimo ad arrendersi, ma non riesce ad arginare le folate offensive avversarie.

Lucarelli 5: il peggiore in difesa. Ci capisce poco e quando capisce, non ha la freschezza di opporsi.

Gobbi 5,5: sulla sua corsia il Milan scende poco. Potrebbe approfittarne per spingere di più, invece resta ancorato nelle retrovie.

Dzemaili 6,5: i maggiori pericoli alla porta di Abbiati li porta lui con due belle conlcusioni da fuori area. (Dal 40′ st Galloppa s. v.)

Candreva 5: grazie alla sua qualità potrebbe fare la differenza, ma lo si vede poco.

Valiani 5,5: lotta in mezzo al campo e cerca di rifinire, ma anche a lui manca la precisione nel cercare le punte.

Giovinco 6: il più vivace, non trova però collaborazione nei suoi compagni. (Dal 24′ st Angelo s. v.)

Crespo 5: i palloni giocabili sono pochi, ma lui non fa nulla per andarseli a cercare. (Dal 24′ st Bojinov s. v.)

Amauri 6: vista la carenza di palle in area, arretra il suo  raggio d’azione provando sia a far salire la squadra che a costruire gioco.

All.Marino 5: per tutto l’anno il suo Parma ha sfoggiato un 4-3-3. A San Siro contro il Milan decide di cambiare schierando due prime punte e un centrocampo a rombo. Il risultato dice tutto.

Alberto Ducci